Nuova mappa delle strisce blu a Vibo città, Pd ancora sulle barricate

Il gruppo consiliare a Palazzo Luigi Razza invoca un «confronto costruttivo così come avvenuto a Vibo Marina»  

Il gruppo consiliare a Palazzo Luigi Razza invoca un «confronto costruttivo così come avvenuto a Vibo Marina»  

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«La nuova ripartizione degli stalli a pagamento sta nuovamente creando disagi nella nostra città. La forte concentrazione in alcune aree del centro cittadino, nonché di quasi tutte le aree vicino al tribunale, lascia perplessi molti cittadini vibonesi. Riteniamo fosse necessario un confronto con le associazioni di categoria, l’ordine degli avvocati, ecc., prima di posizionare in questo modo i nuovi stalli a pagamento». È quanto riferisce in una nota il gruppo consiliare del Pd a Palazzo Luigi Razza in relazione alla redistribuzione dei parcheggi a pagamenti nell’area urbana vibonese. «Chiariamo subito – scrivono i consiglieri dem – che siamo favorevoli alle strisce blu ma se esse servono a disincentivare l’uso delle auto e a favorire la mobilità sostenibile che deve essere implementata e migliorata, e non a far semplicemente cassa. Dunque invitiamo l’amministrazione comunale ad attuare la stessa metodologia  utilizzata a Vibo Marina, laddove dopo un confronto costruttivo con i cittadini si è giunta ad una decisione condivisa. La metodologia con cui è stato deciso dall’amministrazione comunale di ampliare gli stalli sul centro di Vibo ci lascia molto perplessi». E ancora, «invitiamo inoltre l’amministrazione a pensare da subito ad un piano di assunzioni per rinfoltire il corpo dei vigili urbani. Tale provvedimento consentirebbe ad ovviare il problema “parcheggi selvaggi” ad esempio, nonché a garantire una maggiore sicurezza alle uscite delle scuole. Proponiamo in tal senso di utilizzare i fondi che questa estate l’amministrazione aveva destinato all’assunzione a tempo determinato di due ausiliari. Unità che darebbe comunque respiro ad un corpo, quello della polizia municipale, che altrimenti è destinato all’estinzione».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: “Strisce blu”, si cambia: via gli stalli da Bivona e piazza Municipio. Ecco la nuova mappa