domenica,Gennaio 23 2022

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, nell’ex ospedale di Soriano -Video

L’esponente del governo Draghi dice «Basta ai commissari, bisogna tornare ad una gestione ordinaria della sanità calabrese»

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, nell’ex ospedale di Soriano -Video
il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa all'ex ospedale di Soriano

Anche il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, garantisce che «bisogna tornare ad una gestione ordinaria della sanità calabrese». L’esponente del governo Draghi, arrivato per un sopralluogo nell’ex ospedale di Soriano Calabro, ovviamente non si sbilancia su tempi e modi dell’uscita dal commissariamento, ma si lascia sfuggire alcune critiche inedite quando gli si chiede come sia possibile che ancora, rispetto alla necessità di fare assunzioni, diverse sono le diatribe tra commissario di governo e Asp sulla competenza. «Questa è l’esempio – risponde con amarezza – che dimostra come a volte il commissariamento non è la soluzione dei problemi».

La casa della salute

Costa, esponente di Noi con L’Italia – partito che sostiene la candidatura di Roberto Occhiuto – nel sopralluogo è stato accompagnato dalla commissaria dell’Asp di Vibo Valentia, Maria Bernardi, che gli ha illustrato il progetto che l’azienda è pronta a presentare alla Regione per realizzare la pianificata Casa della Salute. Ad accogliere Costa anche alcuni attivisti del Comitato cittadino per il diritto alla salute, nonché la candidata del partito – la sorianese Maria Rosaria Nesci – che era assieme agli ex parlamentari Pino Galati e Michele Ranieli.

«Basta commissari»

«Continuare a pensare che dobbiamo rientrare dal debito facendolo pagare ai calabresi e riducendo i servizi – ha concluso Costa – credo che non sia la strada giusta. Dobbiamo avere la sensibilità e il coraggio di separare la questione del debito storico da quello creato dai commissari, ed è difficile pensare di poter rientrare se il futuro Piano di rientro lo facciamo coincidere con la gestione ordinaria».

Articoli correlati

top