Minacce alla Limardo, Mangialavori: «Toni esasperati portano ad azioni sconsiderate»

Solidarietà alla candidata sindaco di Vibo Valentia anche dai rappresentanti delle altre liste della coalizione

Solidarietà alla candidata sindaco di Vibo Valentia anche dai rappresentanti delle altre liste della coalizione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«L’intimidazione subita da Maria Limardo lascia sgomenti e impone una riflessione seria e approfondita sul contesto politico e sociale che potrebbe contribuire ad alimentare atteggiamenti oltremodo pericolosi». Così il senatore di Forza Italia Giuseppe Mangialavori, che esprime «la più sentita solidarietà alla candidata sindaco vittima di una vile minaccia. Sono certo che Maria Limardo, donna coraggiosa e dotata di un grande senso del dovere – aggiunge il parlamentare – saprà trasformare l’intimidazione subita in un motivo per andare avanti nella sua battaglia politica con ancora più forza e determinazione. Al tempo stesso, però – conclude Mangialavori -, non posso non sollevare dubbi su un certo modo di condurre la campagna elettorale da parte di alcune formazioni politiche, in una esasperazione di toni e situazioni che potrebbe rappresentare la miccia per manifestazioni violente e sconsiderate come quella di cui è stata vittima Maria Limardo».

Informazione pubblicitaria

Solidarietà anche dai rappresentanti delle liste dell’intera coalizione: «Si tratta di un episodio gravissimo – affermano – che desta preoccupazione per il clima nel quale si sta chiudendo questa campagna elettorale. Esprimiamo nei confronti di Maria Limardo la nostra piena e totale solidarietà per il vile atto intimidatorio subito».

Al coro di sdegno si unisce anche il movimento Vibo Valentia da vivere che, attraverso il coordinatore provinciale, Maria Ferraro definisce «intollerabile l’episodio di intimidazione verificatosi ieri sera ai danni della candidata a sindaco Maria Limardo. Episodi del genere non possono e non devono verificarsi e chi ne è responsabile, direttamente o indirettamente, dovrebbe solo vergognarsi. Il clima di tensione generato in questi ultimi giorni, non certo dalla coalizione che sostiene la candidata, nuoce alla città e ai cittadini già provati da un’esperienza amministrativa disastrosa. Ciò che la città deve sentire è serenità nel recarsi alle urne e consapevolezza che domenica 26 maggio il comune di Vibo Valentia e le sue frazioni apriranno un nuovo capitolo per il territorio. Il Movimento “Vibo Valentia da Vivere” – conclude -, l’onorevole Alfonso Grillo, l’intero coordinamento provinciale e cittadino, nonché i candidati nella lista a sostegno della Limardo, si stringono a lei ancor di più».

LEGGI ANCHE: Vibo, si reca sotto casa di Maria Limardo e inveisce contro il candidato sindaco – Video