Pizzo, dopo mesi di polemiche la svolta: si dimette Cristina Mazzei

L’assessore alla Cultura rassegna le deleghe nelle mani del sindaco Gianluca Callipo e continuerà a fare il consigliere. Negli ultimi tempi era guerra aperta tra la diretta interessata e il suo partito di appartenenza, Sinistra italiana

L’assessore alla Cultura rassegna le deleghe nelle mani del sindaco Gianluca Callipo e continuerà a fare il consigliere. Negli ultimi tempi era guerra aperta tra la diretta interessata e il suo partito di appartenenza, Sinistra italiana

Informazione pubblicitaria
Cristina Mazzei
Informazione pubblicitaria

Alla fine le dimissioni sono arrivate davvero. Nell’aria da tempo – tantissimo tempo – sono giunte alle porte dell’estate. Cristina Mazzei, assessore alla Cultura del Comune di Pizzo, ha rimesso la delega nelle mani del sindaco Gianluca Callipo. Una decisione che la diretta interessata ha motivato sulla base di «questioni di carattere personale». L’ormai ex assessore, dunque, tornerà a sedere tra i banchi di Palazzo San Giorgio da “semplice” consigliere. La delega alla Cultura le era stata conferita dal primo cittadino già durante la prima esperienza amministrativa a guida Callipo, e così a distanza di sette anni dall’assunzione dell’incarico si è deciso di scrivere la parola fine: all’attività di assessore, ma anche ad una lunga polemica che ha interessato il partito di cui la Mazzei era espressione: Sinistra italiana.

Informazione pubblicitaria

Dallo scorso mese di marzo, infatti, si era aperta una frattura insanabile tra il locale circolo guidato da Silvio Primerano e la diretta interessata. Per Primerano la Mazzei avrebbe dovuto dimettersi dall’esecutivo Callipo alla luce dell’aperto appoggio manifestato da quest’ultimo al sindaco di Forza Italia Mario Occhiuto, primo cittadino di Cosenza e candidato governatore in pectore. La delegata alla Cultura, che pure aveva paventato le dimissioni, le giustificava eventualmente con impedimenti di carattere professionale che non le permettevano di risiedere h24 a Pizzo. Uno scontro andato avanti per lungo tempo, tanto da portare Si a dare il benservito alla propria rappresentante in giunta dicendo che le due strade non potevano proseguire unite. Ora, dunque, l’epilogo della vicenda con le dimissioni. Ma la posizione politica di Cristina Mazzei non muta, dato che ha già chiarito di essere a disposizione del sindaco per qualunque tipo di incombenza si decida di darle.

LEGGI ANCHEPizzo: Sinistra italiana congeda l’assessore Mazzei

Pizzo, l’assessore Mazzei non si dimette e chiarisce: «Non ho bisogno di portavoce»

Mazzei fuori dalla Giunta a Pizzo, Si: «Frizioni con Callipo precedenti alle dimissioni»