Comune Filandari: il resoconto del sindaco Fuduli ad un anno dall’insediamento

Tante le iniziative in cantiere e le opere pubbliche che prenderanno presto il via, mentre il Consiglio ha approvato ieri il bilancio

Tante le iniziative in cantiere e le opere pubbliche che prenderanno presto il via, mentre il Consiglio ha approvato ieri il bilancio

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

È passato un anno dall’insediamento dell’amministrazione comunale di Filandari guidata dal sindaco Rita Fuduli. Era l’11 giugno del 2018, infatti, quando la capogruppo di “Con e per la gente” si insediava da primo cittadino del piccolo Comune vibonese, dopo aver sconfitto gli altri contendenti. Dodici mesi esatti, nel corso dei quali “sono state molte le cose fatte e promosse a favore del territorio. Mi preme evidenziare – afferma oggi a Il Vibonese il sindaco di Filandari, stilando un bilancio di questo primo scorcio di consiliatura – che ciò che di buono siamo riusciti a realizzare a favore della nostra gente è frutto dell’operare sinergico di tutti i componenti del gruppo di maggioranza e delle altre parti coinvolte, nessuno escluso. Dello spirito di collaborazione dimostrato da tutti i dipendenti comunali, ma anche dell’apporto dato dai dodici tirocinanti in mobilità attivi nel nostro territorio. Risultati ottenuti, tra l’altro, dovendo fare i conti con una situazione finanziaria non certo rosea”. In questo contesto, Rita Fuduli evidenzia come sia stata “affrontata la situazione debitoria pregressa”, nello specifico promovendo “transazioni con i creditori e ottenendo notevoli risparmi per le casse comunali” che porteranno ad indire, a breve, “una gara per l’affidamento in concessione del servizio tributi ad una ditta esterna”. Per quanto riguarda i lavori pubblici in esecuzione, invece, ricorda quelli finanziati dal Ministero dell’Interno, attinenti al Centro polivalente “Peppino Impastato” (507mila euro), e alla messa in sicurezza del sito pubblico nella frazione Mesiano, “da destinare ad attività commerciale e produttiva attraverso la realizzazione di chioschi per la promozione di prodotti locali (40mila euro)”. 

Informazione pubblicitaria

A breve inizieranno anche i lavori di realizzazione, già finanziati dalla Regione Calabria, del Centro di raccolta dei rifiuti differenziati in località “Ficarella” (64.799 mila euro), e di un pozzo per la captazione di acqua da destinare al consumo umano in località San Fili (100mila euro). Sempre sul tema acqua è in fase di affidamento anche l’incarico progettuale dei lavori di messa in sicurezza ed efficientamento energetico comunale di due pozzi (50mila euro), già finanziati e previsti a partire dal prossimo ottobre. Poi, il Piano strutturale comunale, “a cui questa amministrazione ha dato notevole impulso per l’avvio delle ulteriori procedure”, dopo che tale strumento di pianificazione “vide la luce molti anni fa per poi fermarsi alla sola approvazione del progetto preliminare. Nell’ambito del Pon legalità 2014-2020 – ricorda ancora il sindaco Fuduli – abbiamo presentato un progetto per la ristrutturazione di un bene confiscato alla criminalità organizzata, da adibire a realtà di servizio per gli istituti scolastici. Abbiamo già ottenuto dei finanziamenti per la videosorveglianza del territorio (176 mila euro) e per gli interventi necessari e urgenti sulle strade comunali, dopo gli eventi metereologici avversi del 5 ottobre scorso (100 mila euro). Tante altre cose stiamo portando avanti – conclude – tra cui la consulenza, il patrocinio e le autorizzazioni per la metanizzazione di aree prossime ai centri abitati di Mesiano e Pizzinni”. Nella serata di ieri, intanto, il consiglio comunale ha approvato il bilancio consuntivo.