Vibo, sul nono assessore il sindaco Limardo prende tempo

Maria Limardo non ha ancora scelto il rappresentante di Fratelli d’Italia, a distanza di una settimana da quando il partito ha presentato la terna di nomi. E c’è chi ipotizza un “colpo di scena”

Maria Limardo non ha ancora scelto il rappresentante di Fratelli d’Italia, a distanza di una settimana da quando il partito ha presentato la terna di nomi. E c’è chi ipotizza un “colpo di scena”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

È trascorsa più di una settimana da quando Fratelli d’Italia ha consegnato nelle mani del sindaco di Vibo Valentia i tre nomi dai quali “pescare” per completare la giunta comunale. Ma Maria Limardo non ha ancora deciso, non ha convocato nessuno e pare intenzionata, almeno per qualche altro giorno, a non farlo. Chi conosce bene il primo cittadino, ed anche chi ha avuto a che farne in tempi recenti, avrebbe percepito una sorta di contrarietà nei modi e nei termini entro cui è maturata, da parte di Fratelli d’Italia, l’individuazione delle candidature da sottoporre per scegliere il componente dell’esecutivo che, in base ai criteri fissati all’indomani delle elezioni, garantiva un rappresentante ad ogni lista che aveva ottenuto almeno due consiglieri.

Informazione pubblicitaria

I prescelti dai meloniani, alla fine, sono risultati Valentina Pugliese, Michele Falduto e Maria Rosaria Lagrotta. Quest’ultima, già consigliere comunale nella passata amministrazione, sarebbe stata sponsorizzata dalla parlamentare Wanda Ferro; Falduto è invece vicino al consigliere regionale Vincenzo Pasqua, mentre la Pugliese fa capo ad un’area degli ex Pd, presenti anche in questa lista. Questi ultimi due, entrambi giovani candidati, non sarebbero considerati profili in linea con le richieste della Limardo; e pure sulla Lagrotta, tra l’altro candidata anche alle concomitanti elezioni europee, vi sarebbero delle perplessità.

Dubbi e titubanze che, stando ad autorevoli voci interne alla maggioranza, potrebbero addirittura portare il sindaco a non nominare nessuno dei tre candidati, chiedendo magari una nuova terna al partito o tenendo ancora in stand-by la situazione. Una semplice provocazione? Non si sa. Tanto che è spuntato anche qualche altro nome, come quello di Giovanna Lo Gatto, avvocato, anche lei candidata in lista alle comunali, e moglie di un altro storico militante e dirigente di partiti di destra come Franco Stinà.

In ogni caso resta l’attesa, con la riunione interna in Fdi che si è tenuta sabato 15 giugno. Da quanto è stato possibile apprendere Maria Limardo riaprirà la “pratica” soltanto sul finire di questa settimana, tra giovedì e venerdì. Insomma, quindici giorni di attesa che non lasciano ben sperare (per Fratelli d’Italia).

LEGGI ANCHE: Vibo, i tre nomi di Fratelli d’Italia per la giunta comunale

Vibo, il sindaco presenta la Giunta: «Una squadra di grande valore» – Video

Vibo, si parte con una Giunta ad otto assessori – Video