giovedì,Settembre 29 2022

Comune di Briatico: dai successi nella raccolta rifiuti ai finanziamenti

La percentuale della differenziata verso il 70%, i rapporti di collaborazione con Università, associazioni e categorie professionali nel resoconto stilato dall'amministrazione Vallone

Comune di Briatico: dai successi nella raccolta rifiuti ai finanziamenti
Il Comune di Briatico
Il sindaco Lidio Vallone

Tempo di bilanci a Briatico. Nelle scorse ore, l’amministrazione guidata dal sindaco Lidio Vallone ha indetto una conferenza stampa nella quale sono stati illustrati i traguardi conseguenti a un anno dall’insediamento. Si tratta di un primo giro di boa che consente ai consiglieri e al primo cittadino di valorizzare l’operato della macchina amministrativa e al contempo comunicare ai concittadini quanto è stato fatto dal 9 ottobre 2020. [Continua in basso]

Gli interventi nella macchina burocratica

Il sindaco Vallone lo aveva promesso fin dalla campagna elettorale. Il Comune di Briatico necessitava di una riorganizzazione degli uffici ma soprattutto di assunzione di nuovo personale in grado di mandare avanti la macchina burocratica. Gli interventi si sono concentrati sulla Segreteria e rafforzamento dell’ufficio tecnico con il modello dello scavalco. Reclutati nuovi dipendenti per l’area amministrativa e la vigilanza.

I risultati dell’amministrazione Vallone

Il resoconto si è poi concentrato sul dissequestro dell’isola ecologica, il ripristino del campo di calcio dove per lungo tempo venivano parcheggiati i mezzi per la raccolta rifiuti, l’installazione della video-sorveglianza per 300mila euro, il rifacimento dell’impianto di illuminazione. Massima attenzione è stata poi riservata alla riqualificazione del verde pubblico e all’arredo urbano.

Tra i lavori e gare in corso, gli amministratori ricordano le attività più significative: 450mila euro per il depuratore Sciconi-Conidoni-Paradisoni; 150mila euro per il depuratore della frazione San Costantino, mille euro per la messa in sicurezza del centro Protezione civile. E ancora 300mila euro per il superamento del dissesto idrogeologico nel centro storico della città del mare, 700mila euro per la messa in sicurezza della strada Maso-Paradisoni. Fondi per 37mila euro a testa sono stati destinati ai parchi di san Leo e Paradisoni. Nelle opere prossime alla stipula della convenzione il Comune riporta i collettori fognari e quelli idrici con trivellazione del pozzo.

Le opere in attesa di finanziamento

La città del mare, poi, sposta lo sguardo al futuro con le opere in attesa di finanziamento. 120mila euro per la messa in sicurezza Farci, 125mila per il borgo marinaro, 770mila euro per la messa in sicurezza del depuratore San Giorgio, 1.120 euro per la scuola di San Costantino e oltre 300mila euro per un secondo lotto di video-sorveglianza.

I traguardi più significativi

Tra gli obiettivi più significatavi del 2021 il servizio di nettezza urbana con percentuali verso il 70% (partiti dal 35%), servizi sociali con assistenza domiciliare e voucher per i centri diurni. Di rilievo la collaborazione con l’Università di Siena-Basilicata-Arcavacata e con la Soprintendenza ai beni culturali. I 12 mesi appena trascorsi hanno portato alla creazione di rapporti di collaborazione con gli architetti della Provincia di Vibo, la fondazione Ordine degli architetti della Provincia e Centro antiviolenza Attivamente coinvolte.

Progetti futuri

Il sindaco Vallone e l’amministrazione hanno infine stilato un piano dei programmi da realizzare nell’anno che verrà: dalla partecipazione ai bandi Sport e Borghi, all’avvio delle procedure del Piano strutturale comunale. Tra i punti principali anche la preparazione alla stagione estiva con parcheggi, decoro urbano, dossi e completamento della segnaletica.  

Articoli correlati

top