mercoledì,Gennaio 26 2022

L’incontro di Parghelia, parlano gli ex consiglieri Vasinton, Grillo e Zinnà

Per gli interessati l'iniziativa sulla viabilità è sembrata «più una passerella per meri scopi politici-elettorali voluta dal sindaco Landro e dal presidente Solano»

L’incontro di Parghelia, parlano gli ex consiglieri Vasinton, Grillo e Zinnà
La Provincia di Vibo e nel riquadro Giuseppe Mangialavori e Salvatore Solano

«A seguito dell’iniziativa svoltasi a Parghelia sabato scorso, promossa dal sindaco Antonio Landro in accordo col presidente della Provincia Salvatore Solano, sulla viabilità e individuazioni di un programma d’interventi, occorre fare qualche riflessione e precisazione. Non ci sono bandierine da sventolare sugli obiettivi raggiunti, né tantomeno ci devono essere esplicitazioni non veritiere con lo scopo di screditare chi effettivamente sul campo fin dal primo momento si è speso, dopo aver individuato le problematiche più urgenti, a sollecitare con forza le priorità più impellenti per risolverle e dare risposte ai cittadini». Così gli ex consiglieri provinciali Daniele Vasinton, Antonella Grillo e Antonio Zinna. [Continua in basso]

«Per amore della verità – proseguono – riteniamo necessario sottolineare la determinazione di noi consiglieri provinciali di questo territorio, che  ci siamo prodigati a porre in forte evidenza le problematiche esistenti, a seguirle passo passo per arrivare al raggiungimento degli obiettivi. Finalmente si è arrivati alla delibera di approvazione numero 280 del 29 dicembre del 2021 ad oggetto: “Legge Finanziaria 27-12-2017 numero 205 del d.m. 49. Interventi di messa in sicurezza della strada provinciale 19 Parghelia-Fitili-Zaccanopoli”. A questo proposito sentiamo il bisogno di ringraziare il segretario provinciale Mario Ientile che ci è stato sempre vicino, sensibile a risolvere i problemi, nonché anche i dipendenti delle varie strutture, e finalmente si spera che tutti i cittadini di Fitili in primis, Zaccanopoli e Parghelia potranno vivere e viaggiare in sicurezza. Tornando all’incontro di sabato – spiegano sempre gli interessati –  a noi  consiglieri provinciali uscenti ci è sembrata più una passerella per meri scopi politici-elettorali voluta, dal sindaco Landro e dal Presidente Solano, il primo che ha voluto sminuire l’impegno ed i risultati raggiunti dal  consigliere Vasinton (in qualità di consigliere di minoranza del Comune di Parghelia), il secondo  si voleva togliere qualche sassolino dalle scarpe, in quanto il consigliere Vasinton e la consigliera Grillo si sono resi rei  di aver riferito come è giusto che sia, delle dichiarazioni di impegno del Presidente Solano poi puntualmente disattesi».

Il sindaco Antonio Landro

Al presidente Solano, poi, gli ex consiglieri vogliono ricordare che «l’anno scorso su proposta della consigliera Grillo di intervenire sulla zona costiera, nulla è stato fatto, privilegiando altre zone probabilmente a scopo politico-elettorale. Ora venire sulla costa e parlare di impegno ed interesse per questa zona mi sembra quantomeno una presa in giro. Questo con riferimento agli 85mila euro del bilancio provinciale, poi la stessa cosa è stata fatta dal presidente con un secondo finanziamento sempre destinato alla viabilità, nonostante le nostre proposte espresse in commissione  il 4 maggio 2021. Noi abbiamo proposto che le risorse pubbliche vanno distribuite su tutte il territorio privilegiando gli interventi più urgenti tra questi sicuramente la zona costiera così si era deciso all’unanimità della Commissione, e non solo dove più fa comodo al presidente». [Continua in basso]

Il presidente Salvatore Solano

Gli ex consiglieri rappresentanti del territorio costiero «hanno sempre inteso la politica con impegno, onestà intellettuale, collaborazione e soprattutto dare risposte ai cittadini. Nell’intervento del presidente della Provincia di Vibo Valentia vi è stata, nella esposizione dei risultati raggiunti, una esaltazione esclusiva della sua persona, come unico protagonista escludendo il contributo di tutto il consiglio provinciale. A nostro avviso è doveroso ribadire che i risultati complessivi sono stati raggiunti per merito di tutta l’amministrazione provinciale, è però qualche precisazione occorre farla, vero è che siamo uscito dal dissesto finanziario ma vorrei sottolineare che la nuova amministrazione dovrà operare con oculatezza per non ricadere negli errori del passato. Porgiamo – proseguono Daniele Vasinton, Antonella Grillo e Antonio Zinna il nostro augurio di buon lavoro ai neo eletti consiglieri provinciali, che abbiano la capacità di introdurre soluzioni politiche nuove, con un buona governance e la capacità di raggiungere gli obiettivi politici dichiarati in linea con i principi e i valori dell’integrità, il rispetto della legge, la trasparenza e la responsabilità amministrativa, esercitando un clima diffuso di fiducia, ridando legittimazione all’azione politica. Certi – concludono gli ex consiglieri – che in ogni caso con la nostra presenza a vigilare e dare il nostro contributo per il bene del territorio».

LEGGI ANCHE: Viabilità nel Vibonese, il gruppo di FI chiede le dimissioni di Solano

top