martedì,Gennaio 25 2022

Crisi idrica nel Vibonese, il Psi ai Comuni coinvolti: «Rivedere i costi per i cittadini»

La segreteria provinciale: «L'amministrazione comunale di Vibo Valentia e tutte quelle coinvolte, considerato il grave momento di disagio affrontato dalla cittadinanza dovranno andare incontro con un adeguato supporto economico»

Crisi idrica nel Vibonese, il Psi ai Comuni coinvolti: «Rivedere i costi per i cittadini»

«L’amministrazione comunale di Vibo Valentia e tutte quelle coinvolte, considerato il grave momento di disagio affrontato dalla cittadinanza dopo il distacco della condotta a causa del movimento franoso che ha interessato il costone nel territorio comunale di Brognaturo, dovranno andare incontro alla cittadinanza con un adeguato supporto economico in occasione delle prossime fatturazioni della fornitura del servizio idrico, previa adozione degli atti deliberativi ed amministrativi necessari». Questo l’inizio di una nota a firma della segreteria provinciale di Vibo Valentia del Partito socialista italiano. [Continua in basso]

«Tutto ciò si rende necessario – prosegue il comunicato – perché, nelle more del ripristino della condotta, per il quale non può che darsi atto del lavoro meritorio ed incessante, svolto in condizioni anche climatiche proibitive dagli operai della Sorical, la cittadinanza vibonese vede compresse le esigenze primarie a causa della mancanza di acqua nelle proprie abitazioni. Senza contare le complicazioni dovute alle concomitanti circostanze dell’emergenza epidemiologica e della condizione di quarantena affrontata da molti concittadini e dal loro nucleo familiare».

Superata la condizione di emergenza, a giudizio dei rappresentanti del Partito socialista, «si dovrà comunque riflettere sul futuro della gestione del servizio idrico, anche in vista della data del 30 giugno 2022, termine previsto per l’affidamento del servizio ed anche per guadagnare l’accesso ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Nel frattempo invitiamo anche le associazioni dei consumatori a vigilare affinché non lieviti il costo dell’acqua». 

Articoli correlati

top