mercoledì,Novembre 30 2022

Il dopo voto a Pizzo, Lebrino (Psi): «Per il centrosinistra una sonora sconfitta»

Impietosa analisi del segretario provinciale del Partito socialista italiano che ricorda l’esclusione della sua forza politica dalla coalizione

Il dopo voto a Pizzo, Lebrino (Psi): «Per il centrosinistra una sonora sconfitta»
Il Comune di Pizzo
Gian Maria Lebrino
Gian Maria Lebrino (Psi)

«Ad urne chiuse è il momento per i partiti, almeno per quelli che provano ad essere tali, di analizzare e commentare i risultati elettorali. I numeri non lasciano alcun spazio ad interpretazioni pirotecniche, quella di Pizzo per il “centrosinistra” come l’hanno voluto intendere ed interpretare è stata una sonora sconfitta. Certo in politica si vince e si perde, nella seconda ipotesi lo si può fare mantenendo un impianto politico e cercando di tenere uniti gli alleati». Lo afferma Gian Maria Lebrino, segretario provinciale di Vibo Valentia del Partito socialista italiano. «Purtroppo   -aggiunge l’interessato – nell’importante centro vibonese hanno preferito, piena loro libertà, adottare altri metodi e altre scelte. Hanno lasciato fuori il Psi puntando su candidati che, a leggere i risultati, non hanno garantito una prestazione da campioni di preferenze. Insomma, niente progetto politico niente grandi portatori di voti. Ovviamente non esulto, lungi da me, il centrosinistra è casa mia e con molta umiltà e tanto impegno continuerò assieme ai miei compagni a lavorare alacremente. Mi auguro quanto successo a Pizzo non venga replicato altrove. Oggi più che mai la sinistra deve essere unità e solidale, proprio come il leader del Pd, Letta, che sta facendo un grande lavoro, chiede da tempo».

Articoli correlati

top