mercoledì,Agosto 10 2022

Elezioni Politiche: Fdi “scalda” i motori a Vibo e si ritrova con dirigenti e militanti

Assemblea provinciale alla presenza dei quadri del partito e di diversi esponenti che hanno lasciato Forza Italia e altre esperienze

Elezioni Politiche: Fdi “scalda” i motori a Vibo e si ritrova con dirigenti e militanti

Si è svolta venerdì l’assemblea provinciale di Fratelli d’Italia alla presenza dei massimi vertici del partito di Giorgia Meloni. Presenti anche diversi amministratori e rappresentanti di partito dei comuni della provincia di Vibo Valentia.
Dopo la relazione di apertura dei lavori, del coordinatore provinciale Pasquale La Gamba, dei vice-coordinatori Maddalena Basile, Nuccio Falduto, Franco D’Agostino e del coordinatore del capoluogo Salvatore Pronestì che hanno illustrato le iniziative intraprese dal nuovo assetto locale voluto dai massimi vertici regionali e nazionali del partito per il rilancio di Fdi in provincia, i lavori sono proseguiti con gli interventi dei presenti, registrando il ritorno alla politica attiva di personaggi legati da sempre al centro destra vibonese, come il già consigliere provinciale e comunale Franco Tigani, il già consigliere e assessore comunale Raffaele Manduca, il già consigliere comunale Valentino Preta, il sindaco di Spilinga Enzo Marasco, l’assessore del capoluogo Michele Falduto, il consigliere di Cessaniti Salvatore Barbieri, ma anche imprenditori come il vicepresidente nazionale turismo del Fenalp Roberto Incoronato. Ma anche tanti altri amministratori locali che hanno deciso di condividere il percorso di Fratelli d’Italia e di Giorgia Meloni. “Un clima di grande entusiasmo – ha affermato Pasquale La Gamba – che vive il popolo dei Conservatori Italiani, che grazie alla coerenza ed alle scelte coraggiose oggi ci vede protagonisti grazie a Giorgia Meloni. Siamo felici di condividere con tutte le forze sane e costruttive la ristrutturazione del sistema Paese, ma saremo attenti e vigili osservatori. Noi abbiamo bisogno di patrioti e di gente sana che si spenda in politica per passione e per amore, non cerchiamo faccendieri della politica e soprattutto le porte sono serrate per quelle persone di dubbia moralità e che vivono nel grigiore socio-politico mentre sono spalancate per i coloro che sono ‘Pronti’ a raccogliere la nostra sfida. Siamo convinti che le elezioni politiche del 25 settembre saranno un vero tzunami per la politica italiana, che travolgerà nani e ballerini che nulla lasciano ai territori ma che da sempre traggono profitti per i propri torna conti personali o di gruppo”.

LEGGI ANCHE: Soldi pubblici ad associazioni vicine alla destra, chieste le dimissioni dell’assessore Falduto

Comune di Vibo e soldi alle associazioni, la replica di Falduto: «Iniziative approvate dalla giunta»

Articoli correlati

top