domenica,Maggio 19 2024

Serra, Federico risponde a Lagrotteria: «Stagione estiva con solo segni positivi»

Nella sua replica, il vicesindaco traccia anche un breve consuntivo dell’attività svolta dall’amministrazione nel corso di questa estate

Serra, Federico risponde a Lagrotteria: «Stagione estiva con solo segni positivi»
Uno scorcio del centro di Serra

«Vedere Serra tra le protagoniste dell’estate calabrese, ci dà nuovi stimoli per fare meglio e ci regala tante soddisfazioni. Perciò, rimandando per i fatti alle centinaia di foto e immagini che in questi giorni girano su canali televisivi, testate giornalistiche e social, prendo solo spunto dalle parole di qualche ex amministratore per evidenziare, ancora una volta, che i risultati si possono portare anche a “costo zero” solo con impegno, relazioni e lungimiranza. A differenza dunque che nel passato, possiamo dire ai nostri concittadini che, anche senza stanziamenti in bilancio, la nostra stagione estiva porta solo segni positivi». Così il vicesindaco di Serra San Bruno Rosanna Federico, replica -anche se mai nominato direttamente – alle dichiarazioni dell’ex vice sindaco Walter Lagrotteria, esponente di “In Movimento”. [Continua in basso]

«In termini di presenze – prosegue l’amministratrice – con le nostre attività ricettive che hanno registrato il tutto esaurito. In termini di qualità degli eventi, con l’ingresso, senza alcuna spesa, del nostro Santuario di Santa Maria del Bosco, nel circuito di una delle manifestazioni più importanti e riconosciute della Calabria. In termini di visibilità, con decine di servizi televisivi, articoli e manifesti che hanno divulgato gratuitamente e positivamente l’immagine di Serra. In termini di iniziative, grazie ai contributi regionali della Legge 13 ed alla collaborazione delle Congreghe, delle associazioni, e delle attività commerciali che, solo con il patrocinio gratuito del Comune, hanno riempito il calendario estivo di Serra d’Estate e Condivivi ed animato in maniera strepitosa e variegata  le nostre giornate e le fresche serate. A tutti, ivi compresi gli organizzatori della tradizionale Festa di San Rocco di questa sera vanno i nostri più sentiti ringraziamenti».

Detto questo, Rosanna Federico ammette di capire che «tutto questo possa destare qualche perplessità in chi, per anni, pur spendendo decine di migliaia di euro, non ha ottenuto gli stessi risultati. A questi voglio solo specificare che, anche grazie alla collaborazione ed all’impegno di 15 percettori di reddito di cittadinanza, il segno è positivo anche in termini di incassi dall’area di Santa Maria, con cifre che saranno sicuramente superiori a quelle che si registravano sotto il suo mandato. Certo a questi risultati si è arrivati con qualche “compromesso”, spostando le giostre dall’area dove avrebbe dovuto tenersi il concerto (e considerato che con delibera di giunta del 2017, è stato inibito il parcheggio di piazzale Tozzo per ragioni di sicurezza); cercando di tarare nel miglior modo possibile la Ztl per andare incontro alle diverse richieste dei commercianti; mediando sugli orari e sul volume delle emissioni sonore per conciliare le esigenze di giovani e residenti. Sulla base di tutti questi dati lasciamo quindi ai disfattisti i calcoli, abbastanza semplici, per il resoconto che chiedono. Noi ci godiamo ancora per un po’ la vivacità ritrovata delle nostre vie, dei nostri sentieri, delle nostre piazze ringraziando – conclude il vicesindaco –  tutti coloro che, anche con una semplice visita, un’escursione o una passeggiata stanno rendendo splendida questa estate serrese».

Articoli correlati

top