domenica,Maggio 19 2024

Comunali Filandari, Fortunato Rotella lancia il guanto di sfida

In vista delle elezioni il leader di "Filandaresi uniti per il cambiamento" invita gli altri candidati a sindaco Fuduli e Deodato a un pubblico confronto

Comunali Filandari, Fortunato Rotella lancia il guanto di sfida
Il Comune di Filandari
Fortunato Rotella

Simbolo del cambiamento e in alternativa al vecchio modo di fare politica, chiuso e avvezzo al confronto. In questi termini si è presentata agli elettori la lista civica Filandaresi uniti per il cambiamento guidata dal candidato a sindaco Fortunato Rotella, in vista delle amministrative di domenica prossima. Una presa di posizione netta, espressa davanti alla cittadinanza di Scaliti con tanto di lancio del guanto di sfida e di richiesta agli altri due candidati a sindaco di un pubblico confronto «per discutere su temi e programmi e per capire se la competizione è da intendersi a tre o a due». Evidente, in questo caso, la punzecchiatura sui dubbi palesati da alcuni, riguardo al fatto che una delle due compagini scese in campo per contendersi lo scranno più alto del Comune di Filandari possa fungere, alla fine, solo da “lista civetta”. Oltre a Rotella, il prossimo 14 maggio a contendersi le chiavi del palazzo municipale saranno il sindaco uscente Rita Fuduli e Enzo Deodato, rispettivamente alla guida delle liste civiche “Con e per la gente” e “Uniti per Filandari”. [Continua in basso]

Rita Fuduli

Nel corso del pubblico comizio a Scaliti, il primo di una serie che gli esponenti di “Filandaresi uniti per il cambiamento” stanno tenendo su tutto il territorio comunale, Rotella ha tra l’altro espresso rammarico per la ricusazione per mancanza di rappresentanza femminile della quarta lista “Insieme per Filandari” guidata dall’ex consigliere comunale Francesco Artusa. Nel contempo, ha sottolineato l’esigenza di dar vita a un percorso uniforme su tutto il territorio, «bandendo campanilismi di sorta, mettendo in rilievo le enormi potenzialità presenti e instaurando rapporti proficui e collaborativi con i Comuni limitrofi», quali ad esempio Mileto dove persiste la Fondazione “Cuore immacolato di Maria Rifugio delle Anime” di Natuzza Evolo «veicolo di turismo religioso».

Enzo Deodato

Il cambiamento, per Rotella, deve passare anche attraverso la rimodulazione della pianta organica del Comune, «sopperendo alla mancanza di personale attraverso mobilità e concorsi e non attraverso l’uso di personale in pensione che ancora oggi si aggira negli uffici comunali non tenendo conto di un aspetto essenziale come quello della privacy dei cittadini». Infine, i dubbi palesati sul dissesto finanziario dell’Ente territoriale «paventato prima delle elezioni e oggi improvvisamente scongiurato. Mi chiedo – ha chiosato al riguardo Rotella, prima di dare la parola agli altri esponenti della sua lista – quali tecniche siano state usate e quali aggiustamenti siano stati adottati per ovviare a tale evenienza».

LEGGI ANCHE: Vibo, Lorenza Scrugli: «Il sindaco spaccia l’insuccesso dell’ordinarietà come opera meritoria»

Articoli correlati

top