lunedì,Maggio 20 2024

Provincia di Vibo, per Di Bartolo il centrodestra mette a rischio il futuro dell’ente

Il segretario provinciale del Pd intercetta il rischio "nell'instabilità confermata dall'atteggiamento dei consiglieri"

Provincia di Vibo, per Di Bartolo il centrodestra mette a rischio il futuro dell’ente
Giovanni Di Bartolo

“A distanza di pochi mesi dall’elezione del nuovo presidente, lo stato di instabilità all’interno del centrodestra viene confermato dall’atteggiamento dei consiglieri provinciali che disertano sistematicamente sedute di commissione e di consiglio”. A sostenerlo è Giovanni Di Bartolo, segretario provinciale del Pd di Vibo Valentia il quale intravede un futuro incerto per la Provincia ed evidenzia “Bene la posizione espressa pubblicamente dai consiglieri Mariateresa Centro, Elisa Fatelli e Domenico Tomaselli sul rendiconto 2022 della Provincia”. E ancora, il segretario prosegue sostenendo che “il senso di responsabilità nei confronti dei cittadini dovrebbe imporre al centrodestra di fare prevalere la corretta tenuta dei conti e un percorso di adeguata programmazione dell’attività dell’Ente, rispetto alla tutela di interessi minori e secondari che rischiano di compromettere ulteriormente le condizioni del territorio vibonese. Questo tipo di politica non ci appartiene – precisa Di Bartolo -. Siamo consapevoli che la Provincia, dopo quasi dieci anni di dissesto finanziario, dovrà affrontare anni di lavoro impegnativo per raggiungere una condizione di equilibrio necessaria ad assolvere in modo efficace le proprie funzioni. Auspichiamo, pertanto, che in vista dei prossimi importanti appuntamenti, a partire dalla definizione del bilancio di previsione pluriennale, si chiarisca se la coalizione di centrodestra, che ha sostenuto il presidente Corrado L’Andolina, esiste ancora oppure si è dissolta”.

LEGGI ANCHE: Provincia di Vibo, il Consiglio approva il rendiconto finanziario 2022

top