Vibo, l’asilo nido apre ma (per ora) fino al 28 febbraio – Video

L’assessore alla Pubblica istruzione Franca Falduto: «Superate le difficoltà, oggi il bando». Ma su ticket mensa e scuolabus resta il “salasso”

L’assessore alla Pubblica istruzione Franca Falduto: «Superate le difficoltà, oggi il bando». Ma su ticket mensa e scuolabus resta il “salasso”

Informazione pubblicitaria
Franca Falduto

A poco più di due settimane dall’inizio dell’anno scolastico, a Vibo Valentia si fanno i conti con dubbi e incertezze. A suscitare perplessità, ed anche alcune polemiche politiche, è stata in particolare la vicenda del bando per l’asilo nido comunale, secondo alcuni consiglieri comunali a rischio. Siamo andati dall’assessore alle Politiche sociali e alla Pubblica istruzione per capire se e quando il nido aprirà, ed a quali condizioni. «Essendo il Comune in condizioni gravi – spiega Franca Falduto – abbiamo avuto difficoltà a reperire i fondi; ma finalmente posso dire che il bando, tra oggi e domani, sarà pubblicato. L’asilo aprirà a settembre, non sappiamo ancora se proprio per il 16 con l’inizio dell’anno scolastico, ma intorno alla metà del mese, con una prima gara che arriva al 28 febbraio e che ci darà il tempo per programmare l’ultima parte».

Ma non c’è soltanto il caso dell’asilo a tenere banco, perché tra gli ultimi atti firmati dal commissario Guetta ci sono anche l’aumento dei ticket mensa (da 2,5 fino a 4 euro) e quello, spropositato, dello scuolabus (da 2,58 a 20). «Lo scuolabus era a una cifra irrisoria, noi ci ritroviamo la determina del commissario che non possiamo ignorare, al momento le tariffe restano così, ma faremo delle distinzioni in base all’Isee degli utenti e interverremo integrando con altri fondi di progettualità diverse». Dalle parole dell’assessore non traspaiono margini di equivoco: gli aumenti ci sono, e i vibonesi devono tenerseli.