Via Parisi, i “Liberali per Vibo” fanno quadrato attorno a Lombardo

Risposta polemica alla presa di posizione del gruppo consiliare del Pd da parte dei consiglieri vicini a Forza Italia. Dai democrat solo «moralismo e saccente senso di superiorità»

Risposta polemica alla presa di posizione del gruppo consiliare del Pd da parte dei consiglieri vicini a Forza Italia. Dai democrat solo «moralismo e saccente senso di superiorità»

Informazione pubblicitaria
Nuovi cedimenti nell'area di via Parisi
Informazione pubblicitaria

Nota che alimenta ulteriori dissidi tra le forze politiche vibonesi. Il gruppo consiliare, espressione a Palazzo Razza di Forza Italia, ha preso le difese dell’assessore Lombardo. «Il virus del “colpevolismo” a tutti i costi ha chiaramente infettato pensiero e azione dei rappresentanti vibonesi del Pd. Quest’ultimi nella loro attività censoria sono stati puntellati anche da roboanti forze politiche, con consensi da prefisso telefonico, dello schieramento opposto», hanno detto i Liberali.

Informazione pubblicitaria

Non poteva non nascere uno scontro sulla vicenda di via Parisi. La critica all’assessore ai Lavori pubblici Lorenzo Lombardo non è stata affatto digerita dal gruppo consiliare Liberali per Vibo, che ha risposto a tono al gruppo consiliare del Pd e a Fratelli d’Italia, che hanno chiesto spiegazioni al sindaco e la “testa” dello stesso Lombardo.

Cedimenti in via Parisi, il Pd invita il sindaco a riferire in aula

«Il virus del “colpevolismo” a tutti i costi – ha scritto il gruppo espressione di Forza Italia – ha chiaramente infettato pensiero e azione dei rappresentanti del Pd ad ogni livello territoriale. Questa volta è toccato ai suoi rappresentanti vibonesi. Quest’ultimi nella loro attività censoria sono stati puntellati anche da roboanti forze politiche, con consensi da prefisso telefonico, dello schieramento opposto», hanno detto riferendosi a Fratelli d’Italia.

Oggetto del contendere è ovviamente la problematica sorta nell’area della voragine, dove, ad un mese dalla riapertura delle strade, sono ben visibili buche e dislivelli. Nulla di allarmante, però, secondo i Liberali, per la sicurezza di cittadini e residenti. «Da una prima verifica sembrerebbe che non vi siano obiettivi pericoli per la pubblica incolumità e che le crepe emerse sarebbero riconducibili a un assestamento del lotto interessato ai recenti interventi – ha insistito il gruppo -. In ogni caso sono in corso tutte le verifiche e gli approfondimenti del caso. In secondo luogo vi è da aggiungere che la rappresentanza politica, innanzi a una criticità seria si è attivata con solerzia, per ovviare a tutti i problemi ad essa collegati».

Nuovi cedimenti nella zona di via Carlo Parisi, strade chiuse e traffico in tilt – FOTO

Ben altra cosa è l’aspetto tecnico che, si ribadisce, «da una prima ricognizione sembrerebbe non presentare motivi di censura». Intanto «il rituale del Pd fa della linea protestataria e dell’inconcludenza politica il suo vessillo». Il rituale «prevede anche una buona dose di moralismo puntualmente combinata con una saccente senso di superiorità». La compagine di maggioranza vibonese «è attenta ai problemi del territorio e si adopera giorno dopo giorno per alleviarli o superarli».

La «logica parolaia – a loro dire – non le appartiene. L’attuale coalizione di governo locale, lungi dal considerarsi infallibile, fa dell’impegno una costante irrinunciabile. In conclusione, piena fiducia nell’operato dell’assessore ai Lavori pubblici Lorenzo Lombardo, il quale sin dal primo giorno del suo incarico si è speso con generosità politica e impegno civile inappuntabili», hanno asserito infine.

L’ANALISI Quel pasticciaccio brutto di via Carlo Parisi, ovvero la passione secondo Costa