Assistenza al Reddito di inclusione, il Comune di Ionadi attiva il servizio

Il sindaco Antonio Arena: «La nostra amministrazione intende stare vicina ai cittadini che versano in condizioni di bisogno»
Il sindaco Antonio Arena: «La nostra amministrazione intende stare vicina ai cittadini che versano in condizioni di bisogno»
Informazione pubblicitaria

Partirà domani 24 settembre, in linea con le recenti normative ed in collaborazione con il distretto socio sanitario 1, il servizio di assistenza al Reddito di inclusione (Rei) e di Segretariato sociale nel comune di Ionadi. L’obiettivo è di informare i cittadini sulle risorse e sulle opportunità socio-sanitarie presenti sul territorio, in modo da poter affrontare in modo adeguato eventuali problematiche e centrare l’obiettivo del soddisfacimento dei propri bisogni. «Con questa ulteriore iniziativa – spiega al riguardo il sindaco Antonio Arena – dimostriamo, se mai ce ne fosse stato bisogno, che la nostra amministrazione comunale intende stare vicina ai cittadini non solo attraverso la realizzazione di opere pubbliche di interesse collettivo, ma anche con l’attivazione sul territorio di una serie di servizi rivolti specificatamente ai cittadini che versano in condizioni di bisogno. Del resto, questo è quanto sta perseguendo da tempo il Comune da me amministrato e il settore dei Servizi sociali coordinato e curato dal consigliere delegato Maria Giovanna Vitrò. Nello specifico, puntiamo migliorare i servizi già esistenti e a crearne di nuovi, in modo da riuscire a fornire un indispensabile aiuto a quei cittadini che necessitano di un sostegno materiale e morale».

Il servizio di assistenza al Rei e di Segretariato sociale sarà attivo ogni martedì, dalle 10 alle 13, presso l’Ufficio di settore ubicato nella sede municipale di piazza Italia a Ionadi. Al suo interno opereranno degli assistenti sociali pronti a farsi carico delle esigenze degli utenti. Tra le funzioni, quelle di essere luogo di accoglienza attenta e accurata, capace di favorire la partecipazione attiva dei cittadini stessi con particolare riferimento alle persone più fragili; dare un’informazione corretta e veloce, al fine di offrire ai cittadini risposte tempestive, chiare ed esaurienti sui servizi offerti dal Comune e dal distretto socio sanitario; fornire consulenza attraverso un’attenta analisi del bisogno e della domanda Rei; orientare i cittadini circa le modalità di accesso ai servizi disponibili nel territorio in cui vivono, che possono risultare utili per affrontare esigenze personali e familiari nelle diverse fasi della vita.