“Dal Sud per l’Italia”: le Province del Mezzogiorno si ritrovano a Vibo

Il plauso del presidente nazionale De Pascale: «Su infrastrutture, scuole e ambiente vogliamo essere protagonisti»
Il plauso del presidente nazionale De Pascale: «Su infrastrutture, scuole e ambiente vogliamo essere protagonisti»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«Occorre rilanciare un patto tra istituzioni per sostenere il Mezzogiorno sui grandi assi dell’infrastrutturazione, della modernizzazione delle strutture scolastiche, della tutela dell’ambiente. Temi sui quali le Province si candidano a svolgere un ruolo chiave, attraverso un piano di piccole opere per la sicurezza e la modernizzazione della rete viaria, per rendere accoglienti e moderne le scuole superiori e per promuovere investimenti in sviluppo sostenibile». Questo l’incipit della dichiarazione con la quale il presidente dell’Unione delle Province d’Italia (Upi) Michele De Pascale, ha espresso il proprio plauso per l’iniziativa “Dal Sud per l’Italia, il ruolo delle Province nel contesto nazionale” che vedrà confrontarsi, nella sala consiliare della Provincia di Vibo Valentia, venerdì 27 settembre a partire dalle ore 9.30, i presidenti delle Province del Mezzogiorno d’Italia. «La scommessa più importante consiste, dunque, nella vitalità dello sviluppo locale – ha aggiunto il presidente De Pascale – nella coesione tra i Comuni e nella condivisione di innovazione nelle realtà provinciali. Ringrazio, pertanto, il presidente Salvatore Solano e il presidente dell’Upi Calabria Sergio Abramo, che hanno voluto e realizzato questa iniziativa, la prima nel Sud cui ne seguiranno altre sui temi e i dossier più urgenti».

Informazione pubblicitaria

L’appuntamento di incontro e confronto istituzionale di Vibo Valentia, sarà, dunque, il primo di una serie che l’Upi nazionale intende promuovere nelle diverse realtà territoriali al fine di innescare, attraverso il ruolo chiave delle Province, proficue dinamiche di sviluppo locale. «Siamo orgogliosi di aver ideato e promosso questa iniziativa e ringrazio il presidente dell’Upi nazionale De Pascale e quello regionale Abramo per averla sostenuta – ha affermato Solano -. Porre Vibo Valentia al centro dell’agenda politica nazionale dell’Upi è un fatto significativo che ci motiva e ci spinge a continuare a perseguire il percorso amministrativo avviato. Un percorso – ha rimarcato Solano – il cui fine primario è quello di fare uscire l’Ente dal default per erogare, quindi, servizi efficienti ai cittadini. Riteniamo che la sinergia tra le diverse componenti istituzionali che verrà avviata a Vibo con l’assise nazionale “Dal Sud per l’Italia” – ha chiosato il presidente dell’ente vibonese – non potrà che portare al rilancio del ruolo delle Province in un contesto di sviluppo nazionale».

Ecco, di seguito, il programma definitivo dell’iniziativa con inizio alle 9.30. Apertura dei lavori Salvatore Solano; saluti istituzionali: Francesco Zito, prefetto di Vibo; Maria Limardo, sindaco di Vibo; Gerardo Mario Oliverio, presidente Regione Calabria. Relazioni: “Le Province: prospettive e potenzialità”, a cura del direttore generale dell’Upi, Piero Antonelli; “Il ruolo delle Province per il rilancio degli investimenti locali”, a cura del professore Francesco Delfino, esperto di finanza provinciale. Previsti gli interventi dei parlamentari calabresi e di: Franco Iacucci, Ugo Pugliese e Sergio Abramo, presidenti, rispettivamente, delle Province di Cosenza, Crotone e Catanzaro. Successivamente si terrà il workshop e il dibattito, con le conclusioni affidate a Piero Marrese, presidente della Provincia di Matera e componente del direttivo nazionale Upi.