venerdì,Aprile 16 2021

Dinami, aggiornato il Piano di protezione civile

L’indispensabile strumento di gestione delle calamità naturali sarà presto inserito nel Sistema centralizzato della Regione Calabria. Soddisfatto il vicesindaco Nino Di Bella

Dinami, aggiornato il Piano di protezione civile

«A nome dell’amministrazione comunale di Dinami desidero informare la popolazione che il Piano Comunale di Protezione Civile è in procinto di essere inserito nel Sistema centralizzato della Protezione civile della Regione Calabria. Nei giorni scorsi, infatti, il dottor Vincenzo Forgione, responsabile dell’Unità operativa territoriale della provincia di Vibo Valentia, nel corso di una sua visita al Comune di Dinami ha chiesto ed acquisito gli ultimi dati di aggiornamento del Piano locale, peraltro già presentato alle autorità competenti nel 2012».

Nino Di Bella, vice sindaco di Dinami, avverte i cittadini e spiega che l’amministrazione comunale ha da tempo messo in cima alle proprie priorità la massima attenzione sulla previsione di eventuali calamità naturali e come diventa possibile affrontarli soprattutto se si tratta di terremoto o di dissesto idrogeologico.

«Il dottor Forgione – ha aggiunto Nino Di Bella – avvalendosi della sua collaudata esperienza, si è fatto carico di far suoi tutti i dati sensibili ed utili per aggiornare il già esistente Piano Comunale di Protezione civile di Dinami in maniera tale da poterlo inserire, al più, presto nel Sistema Centralizzato della Protezione civile della Regione Calabria. Considerati i rischi naturali la prevenzione non è mai troppa» ha aggiunto Di Bella.

Quindi, ha chiarito: «E’ obiettivo di questa amministrazione comunale considerare preminente ogni sorta di attenzione nell’elaborazione di questo importante strumento che il sindaco, Maria Ventrice, da tempo, ha ritenuto di estrema importanza e certamente in testa agli obiettivi da realizzare da parte dell’Ente nella massima tempestività. Prende pertanto corpo l’intuito del nostro primo cittadino che non ha mai smesso di portare all’attenzione delle autorità competenti l’urgenza di dotare un territorio a così alto rischio sismico e idrogeologico di un Piano comunale adeguato ai pericoli che incombono, purtroppo, anche nella nostra provincia».

Infine la considerazione: «diventa utile ricordare, a tal proposito, che il Comune di Dinami, per comprovate certificazioni storiche, è stato uno dei primi ad esaminare con grande senso di responsabilità dei suoi amministratori l’opportunità ed urgenza di dar vita ad un Piano capace di poter fronteggiare con la massima accortezza e funzionalità i possibili effetti devastanti di una grave calamità naturale, garantendo alla popolazione il più adeguato intervento in vista di un possibile evento catastrofico».

top