Zona franca, incentivi ed eventi: la ricetta di Città Futura per il commercio a Vibo

Il gruppo consiliare di maggioranza presenta in un ordine del giorno il “Piano d’emergenza per corso Vittorio Emanuele III e corso Umberto I”. Ecco i punti che verranno sottoposti al vaglio del Consiglio
Il gruppo consiliare di maggioranza presenta in un ordine del giorno il “Piano d’emergenza per corso Vittorio Emanuele III e corso Umberto I”. Ecco i punti che verranno sottoposti al vaglio del Consiglio
Informazione pubblicitaria
Le piante posizionate lungo corso Vittorio Emanuele III
Corso Vittorio Emanuele III
Informazione pubblicitaria

Il gruppo consiliare di maggioranza Città Futura ha presentato un Ordine del giorno, proponendo un “Piano di emergenza per corso Vittorio Emanuele III e corso Umberto I”. La proposta da sottoporre al vaglio del consiglio comunale, sottoscritta dal capogruppo Gerlando Termini e dai consiglieri comunali Danilo Tucci, Stefania Ursida, Giuseppe Cutrullà, Antonino Roschetti e Paola Cataudella, prevede una serie di provvedimenti che si prefiggono l’obiettivo di rilanciare il settore del commercio e di rivitalizzare le due principali “passeggiate” cittadine sotto l’aspetto sociale, aggregativo, culturale. La premessa, evidentemente, prende le mosse dalla constatazione che «il commercio cittadino attraversa, ormai da anni, un periodo di forte crisi; che corso Vittorio Emanuele III e corso Umberto I, fulcro delle attività commerciali, ne sono l’esempio più plausibile, con il continuo dislocamento delle utenze presso altri poli commerciali e la chiusura di oltre la metà dei negozi; che è dovere dell’amministrazione incentivare e promuovere lo sviluppo commerciale attraverso la messa in atto di una serie di interventi fini allo scopo; che le misure oggetto di deliberato avranno vigore fino al 31 dicembre 2024, anno di scadenza naturale della presente legislatura, e non saranno suscettibili di ulteriori proroghe».

Informazione pubblicitaria
I banchi della maggioranza

Il deliberato che sarà sottoposto a votazione, nello specifico prevede i seguenti punti: “Resto aperto e nuove attività” (Misure volte ad incentivare il mantenimento delle attività presenti e ad incentivare nuove aperture): istituzione della “Zona Franca Urbana” su corso Vittorio Emanuele III e corso Umberto I.

Sfitto less” (Misure volte a ridurre il numero di locali sfitti): massimizzazione dei tributi locali per i locali commerciali sfitti da più di due anni; applicazione obbligatoria, a carico dei proprietari, di gigantografie sulle vetrine vuote dei locali sfitti recanti cartoline della città; installazione obbligatoria, a carico dei proprietari, di addobbi floreali decorativi nel perimetro antistante il locale commerciale.

Decoro e ristoro” (Misure volte al decoro ed all’incentivo delle attività di ristoro): promuovere l’installazione facoltativa a carico dei commercianti, di addobbi floreali decorativi nel perimetro antistante i locali commerciali; promuovere, attraverso apposita modifica al regolamento relativo la tassa di occupazione del suolo pubblico, lo sgravio totale della tassa per le attività di bar e/o ristorazione presenti sui corsi in questione che non abbiano contenziosi in atto con l’amministrazione e che siano in regola con il pagamento di tributi o che abbiano aderito alle procedure di rientro.

Spendo sul Corso” (Misura volta ad incentivare gli acquisti): Avviare una convenzione con il Cinema Moderno, la U.S. Vibonese Calcio e la Volley Tonno Callipo che premi gli acquisti compiuti sul Corso Vittorio Emanuele III e su Corso Umberto I, nonché sulle Vie arterie che lo intersecano: ogni 500 euro di spesa in regalo a scelta 2 biglietti per il Cinema, 2 biglietti per una delle partite della Vibonese calcio o 2 biglietti per una delle partite della Volley Tonno Callipo.

Sosto e acquisto” (Misura volta ad incentivare le fermate presso i negozi): Introduzione della sosta a tempo (1h) mediante parchimetro nelle vie, le arterie e le Piazze adiacenti Corso Vittorio Emanuele III e Corso Umberto I.

Vita sul Corso” (Misure volte a promuovere eventi attrattivi): promuovere l’organizzazione annuale di “Una settimana da Commedia” (L’evento è inteso come una competizione che vedrà l’esibizione di una serie di commedie teatrali in Piazza Municipio da concludere con la proclamazione del vincitore); promuovere l’organizzazione annuale di “X-Vibo” (L’evento è inteso come una competizione che vedrà l’esibizione gratuita di giovani gruppi emergenti da concludere con la proclamazione del vincitore e l’attribuzione di un premio); promuovere l’organizzazione annuale della “Sagra di Provincia” (L’evento è inteso come la raccolta di tutti i prodotti tipici che caratterizzano le principali sagre paesane della provincia); promuovere, in collaborazione con gli Istituti scolastici, lo svolgimento delle recite di fine anno in Piazza Municipio.

Corso d’arte” (Misure volte all’arricchimento artistico del Corso): promuovere, in collaborazione con le associazioni artistico-culturali, gli ordini professionali ed il Liceo Artistico di Vibo Valentia la creazione gratuita di grandi opere artistiche da installare perennemente sul Corso Vittorio Emanuele III e Corso Umberto I).