Tarsu record sui pontili, i “Liberali per Vibo”: «Servono tariffe sostenibili»

I consiglieri comunali del gruppo di Forza Italia s’impegnano a «proporre un piano finanziario che garantisca tariffe più eque gli operatori interessati»

I consiglieri comunali del gruppo di Forza Italia s’impegnano a «proporre un piano finanziario che garantisca tariffe più eque gli operatori interessati»

Informazione pubblicitaria

«La vicenda collegata alla Tarsu/Tari per i pontili di Vibo Marina non può lasciare indifferenti». Si apre così una nota stampa inviata dal gruppo consiliare “Liberali per Vibo”. 

«Al riguardo – sottolineano dal gruppo – occorrono alcune preliminari precisazioni. La politica tributaria non ammette deroghe di alcun tipo ed il gruppo Liberali per Vibo, consapevole e cosciente di quanto sancito dall’art. 53 della Costituzione, sarà sempre a favore di un’azione amministrativa che mira al recupero di somme accertate e dovute. Specie in tempi di bilanci armonizzati. E i costi dei servizi, si ribadisce, si coprono con il pagamento da parte delle utenze e bene sta facendo l’Amministrazione ad avviare un controllo a tappeto su tutto il territorio per far sì che finalmente la riscossione raggiunga percentuali importanti da garantire i servizi indispensabili a tutti i cittadini». 

Vibo Marina, tassa da record sui pontili: imprenditori col cappio al collo (VIDEO)

Al tempo stesso i consiglieri del gruppo di maggioranza fanno presente che «oggi l’Ente è in difficoltà in quanto il costo dei servizi supera di gran lunga il ricavo ottenuto dal titolo I del bilancio, quello appunto relativo ai tributi. Ma è altrettanto vero che le richieste immediate di somme, eventualmente dovute, in misura straordinaria rischia di mettere in ginocchio le attività economiche presenti sul territorio. In un momento in cui – prosegue la nota – con il depauperamento industriale, vedi Italcementi, con una produzione minima da parte delle aziende rimaste come il Pignone, che a causa di un porto inadeguato non riesce a stare a passo con la richiesta di mercato, quella dei pontili oggi rappresenta l’unica attività in grado di far muovere una micro e macro economia che consente a diverse altre attività presenti di non chiudere i battenti. Si aggiunga altresì, il non irrilevante ritorno di immagine per il territorio grazie alle “visite” annuali di ospiti illustri che spesso proprio grazie ai pontili che ogni anno ospita personaggi illustri, il nostro territorio ha. Sono elementi questi imprescindibili di cui non si può far finta di nulla». 

VIDEO | Tarsu record sui pontili di Vibo Marina, il dirigente: “Pronti al dialogo”

Quindi, le conclusioni dei componenti del gruppo espressione di Forza Italia in Consiglio: «è necessario approfondire per verificare, subito, le ragioni di tali richieste economiche e trovare quelle soluzioni consentite dalla legge e dal buonsenso necessarie affinché gli operatori economici colpiti non chiudano definitivamente. Al contempo, sin da quest’anno, in sede di approvazione delle tariffe Tari e del relativo piano finanziario, i Liberali per Vibo s’impegneranno a proporre un piano finanziario Tari che garantisca tariffe obiettivamente sostenibili per gli operatori destinatari delle tariffe in esame».