Il coordinamento cittadino del Pd di Vibo a sostegno di Callipo

Bocciatura netta, invece, per l’amministrazione guidata dal sindaco Maria Limardo
Bocciatura netta, invece, per l’amministrazione guidata dal sindaco Maria Limardo
Informazione pubblicitaria
Il nuovo coordinamento cittadino del Pd
Informazione pubblicitaria
Pippo Callipo
Pippo Callipo candidato alla guida della Regione

“Con la costituzione del coordinamento cittadino del PD si consolida una fase politica iniziata in occasione delle elezioni amministrative finalizzata alla costituzione di un gruppo dirigente che sappia rappresentare un’alternativa seria e credibile al centrodestra. Un centrodestra – spiega in una nota lo stesso coordinamento cittadino del Pd –  oggi rappresentato nella città capoluogo da un’amministrazione comunale che, al netto di slogan e passerelle, non è riuscita ad imprimere quella svolta così tanto propugnata in campagna elettorale. Il coordinamento cittadino è così composto: Claudia Gioia, Samantha Mercadante, Laura Arena, Gernando Marasco, Francesco Colelli, Carmelo Apa e Antonio Iannello.

“Si tratta di volti giovani che interpretano l’esigenza di un partito plurale, aperto e rinnovato che intende investire su valori quali competenza ed onestà. Unitamente  al gruppo consiliare, tale coordinamento rappresenta l’asse portante del partito in città nel convincimento che occorre aprire un confronto permanente con la dirigenza nazionale così da porre Vibo al centro di una discussione di ampio respiro che superi una visione provincialistica che fino ad oggi ha penalizzato il territorio. Registriamo in questi giorni un fermento positivo, nato in occasione delle elezioni regionali, che hanno visto il PD convergere sulla candidatura di Pippo Callipo. Il circolo cittadino si trova in perfetta linea con la segreteria nazionale che ha saputo interpretare la scelta di rompere con i vecchi schemi del passato promuovendo un percorso che consente una riorganizzazione del centrosinistra regionale in un’ottica di rinnovamento. In proposito il coordinamento si propone di rappresentare un diretto interlocutore del candidato alla presidenza della Regione al quale chiederemo a breve un incontro per discutere di scelte programmatiche e di candidature. Siamo convinti che il nuovo percorso tracciato con la costituzione del coordinamento cittadino da un lato e la vittoria di Callipo dall’altro consentirà alla provincia di Vibo Valentia di uscire da un opaco sistema di potere trasversale che fino ad oggi ha impedito qualsiasi progetto di sviluppo”.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Regionali, Censore e Iacucci su Callipo: «Gli daremo tutto il sostegno possibile»