domenica,Maggio 9 2021

Centocinquanta giorni “sotto” Costa, il primo bilancio amministrativo

Sindaco e giunta hanno convocato ieri una conferenza stampa per fare il punto sulle azioni messe in campo. Impegni su differenziata e opere pubbliche. Comunicazione da bocciare.

Centocinquanta giorni “sotto” Costa, il primo bilancio amministrativo

Primo bilancio amministrativo per la compagine guidata dal sindaco Elio Costa a cinque mesi dal rinnovo del consiglio comunale cittadino. A tracciarlo, ieri, nel corso di una conferenza stampa convocata presso la sede comunale, lo stesso primo cittadino affiancato dai componenti della giunta. Occasione utile per fare il punto sulle azioni messe in atto nel corso dei primi 150 giorni di governo e sugli interventi già programmati che vedranno la luce da qui a breve. Da rivedere, certamente, l’aspetto della comunicazione visto che la stessa conferenza stampa, probabilmente convocata a voce dagli interessati, non ha coinvolto tutta la stampa cittadina ma solo una parte di essa. Ma, tant’è. Del resto anche lo stesso Elio Costa pare abbia chiesto un aiuto in questo senso, visto che, a suo dire, il Comune non può permettersi un ufficio stampa e di conseguenza ci si affida alla sensibilità degli organi d’informazione per evidenziare le azioni amministrative. Nulla da eccepire, naturalmente, se non fosse per gli evidenti limiti che tale situazione comporta, come dimostra l’episodio di ieri.

Tornando ai contenuti emersi, vale la pena evidenziare l’impegno che sarebbe trasparso dalle parole del sindaco, il quale avrebbe assicurato il prossimo avvio della raccolta differenziata in città, annunciando che già dal prossimo due novembre, nella zona di Moderata durant, si procederà alla distribuzione di appositi contenitori forniti dalla Regione Calabria. Una prima sperimentazione su strada cui, da quanto è stato possibile apprendere, dovrebbe seguire poi un’estensione del servizio in altri quartieri passando al metodo “porta a porta”. Ancora viabilità, riqualificazione urbana e mobilità sarebbero stati al centro dell’incontro (sul tavolo la realizzazione delle scale mobili dal terminal bus al centro cittadino, il nuovo teatro e l’abbattimento del cosiddetto “Palazzo della vergogna”) e, inoltre, negli interventi dei vari assessori, focus sui rispettivi ambiti di competenza: dai servizi sociali a cultura ed eventi, dal piano strutturale comunale alle misure di contrasto degli abusi edilizi fino alla programmazione e ai fondi europei, messi a rischio da eccessivi ritardi burocratici da addebitarsi alla passata gestione. A tenere maggiormente banco, in ogni caso, la questione ambiente sulla quale si è pronunciato evidentemente anche l’assessore al ramo, Vincenzo De Filippis, rimarcando l’importanza di una partecipazione attiva della cittadinanza sul tema della raccolta differenziata e mettendo poi in evidenza l’opera di bonifica di fossi e torrenti ai fini della prevenzione di episodi di dissesto idrogeologico.

s. m.

Articoli correlati

top