giovedì,Settembre 23 2021

Rimpasto di Giunta a Filadelfia, Carchedi non è più vicesindaco

A due settimane dall’azzeramento dell’esecutivo il sindaco De Nisi nomina i nuovi assessori. Quadro invariato eccetto che per il “licenziamento” dell’esponente Pd. Pellegrino: «Occasione sprecata»

Rimpasto di Giunta a Filadelfia, Carchedi non è più vicesindaco
Il Comune di Filadelfia
Antonio Carchedi

Antonio Carchedi non è più il vicesindaco di Filadelfia. La decisione, da tempo nell’aria visti i contrasti con il sindaco Maurizio De Nisi, si inserisce nel quadro del rimpasto di Giunta operato dal primo cittadino ad oltre due settimane dall’azzeramento dell’esecutivo.

Al posto dell’esponente del Pd, nonché consigliere provinciale, fa il suo ingresso nell’organismo Francesco Gugliotta, vicinissimo alle posizioni del sindaco e del fratello Francesco, già primo cittadino ed ex presidente della Provincia. A Gugliotta, De Nisi ha affidato le deleghe ai Lavori pubblici, Servizio idrico integrato, Igiene urbana, Protezione civile, Manutenzione patrimonio architettonico e archeologico, Servizi cimiteriali, Urbanistica, Trasporti e mobilità, Programmazione e gestione teatro comunale, Promozione raccolta differenziata. [Continua]

Leggi anche ⬇️
Il sindaco di Filadelfia Maurizio De Nisi
Il sindaco De Nisi

Il ruolo di vicesindaco sarà invece ricoperto da Anna Bartucca, già assessore con delega ai Tributi, Politiche per l’accesso ai fondi nazionali e comunitari, Attività economiche, Innovazione ed informatizzazione, Politiche abitative, Politiche per lo sviluppo sostenibile, Politiche energetiche, Pari opportunità, Politiche sociali. Confermati anche gli assessori Bruno Caruso (che mantiene le deleghe a Bilancio e programmazione economica, Comunicazione istituzionale, Politiche per la promozione e sviluppo del turismo, del commercio e dell’artigianato, Fiere e mercati, Affari istituzionali e Politiche giovanili) e Rosalba Galati, che mantiene le deleghe precedentemente ricoperte su Gestione risorse umane, Formazione professionale, Politiche per l’economia ed il lavoro, Politiche scolastiche, Politiche per l’immigrazione e l’integrazione, Polizia Municipale.

Ulteriori deleghe restano in capo ai consiglieri Tommaso Diaco (Sport e tempo libero, Gestione impiantistica sportiva, rapporti con Associazioni e volontariato, Sanità) e Annalisa Rondinelli (Viabilità, Arredo urbano, Servizi alle frazioni, Politiche per la famiglia). Mandato da consigliere delegato, ed è una novità, anche all’avvocato Francesco Zoccali, già candidato sindaco transitato poi nelle file della maggioranza nel 2018, che si occuperà di Affari legali e contenzioso.

Filadelfia, l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco De Nisi

Pino Pellegrino

Tranciante il giudizio del capogruppo di Filadelfia Rinasce Pino Pellegrino. «Si tratta – ha dichiarato a Il Vibonese – di scelte che certificano il fallimento politico-amministrativo di questa consiliatura. È stata persa un’occasione per aprirsi alla società civile e ai giovani. Avevamo invitato il sindaco a fare un passo che avrebbe avuto il nostro sostegno, sempre coerentemente al nostro ruolo di opposizione, ma si è pensato di continuare a far prevalere la logica dei numeri. Si è scelto poi di tagliare definitivamente i ponti ai giovani e anche alla frazione di Montesoro, che pure era stata generosa con questa Amministrazione. Si è scelto, dunque, ancora una volta, di far prevalere la gestione del potere».

top