Commissioni regionali, Pasqua vicepresidente alla Vigilanza, Mangialavori all’Antindrangheta

I due consiglieri regionali vibonesi entrano con il ruolo di vicari negli organismi consiliari. La nomina ieri nel corso dell’ultima assise regionale.

I due consiglieri regionali vibonesi entrano con il ruolo di vicari negli organismi consiliari. La nomina ieri nel corso dell’ultima assise regionale.

Informazione pubblicitaria
I consiglieri regionali Pasqua e Mangialavori
Informazione pubblicitaria

Nessuna sorpresa dal consiglio regionale di ieri, che doveva portare alle nomine dei componenti delle commissioni “contro la ‘ndrangheta” e di “vigilanza”. Nomine che hanno coinvolto anche due consiglieri regionali vibonesi.

Informazione pubblicitaria

Vincenzo Pasqua, esponente del gruppo Oliverio presidente, diventa infatti il vice di Ennio Morrone alla commissione speciale di Vigilanza. Sulla scelta di Morrone per la presidenza ancora una volta il centrodestra si è diviso, con una componente, guidata da Mangialavori, che accusava l’altra di “intellighenzia con il nemico”. Mai in discussione, invece, la nomina di Pasqua alla vicepresidenza, blindata in una riunione fiume di maggioranza prima del consiglio. La stessa in cui è stata blindata anche la posizione di Arturo Bova nella Commissione contro la ‘ndrangheta. Il suo vice sarà appunto Giuseppe Mangialavori, consigliere del gruppo Casa delle Libertà e neo coordinatore provinciale di Forza Italia a Vibo Valentia.

Questi i vertici dei due organismi:

Commissione speciale di vigilanza: Ennio Morrone (Forza Italia, presidente); Vincenzo Pasqua (Oliverio presidente, vice); Giuseppe Giudiceandrea (Dp, segretario)

Commissione contro la ‘ndrangheta: Arturo Bova (Democratici progressisti, presidente); Giuseppe Mangialavori (Casa della libertà, vice); Franco Sergio (Oliverio presidente, segretario).