domenica,Luglio 25 2021

Apertura dei parchi ai disabili, Lo Schiavo scrive al sindaco di Vibo

Lettera aperta a Maria Limardo: «Si dia la possibilità alle famiglie con persone affette da autismo o altre gravi problematiche di accedere ad un’area verde»

Apertura dei parchi ai disabili, Lo Schiavo scrive al sindaco di Vibo
Antonio Lo Schiavo

Una lettera aperta per chiedere che, alla stregua di quanto avvenuto in altre città, si aprano i parchi pubblici – con le tutte dovute precauzioni – alle persone affette da autismo o da altre disabilità gravi. È quella che ha scritto l’esponente dei Progressisti per Vibo, già candidato al consiglio regionale, Antonio Lo Schiavo rivolgendosi al sindaco Maria Limardo.

«Caro sindaco – scrive Lo Schiavo -, il momento che sta vivendo la nostra città è di estrema difficoltà ed è il momento di rispettare le regole, rimanendo uniti. Posso solo immaginare il carico di responsabilità che il suo ruolo comporta in questo difficile momento. Mi sento però di farle una proposta: consenta, in deroga alla sua ordinanza che vieta l’accesso ai parchi pubblici, di dare la possibilità alle famiglie con soggetti affetti da autismo e altre problematiche psichiche o disabilità gravi, in possesso di regolare certificato dall’autorità sanitaria, di potere accedere in uno dei parchi della città o in degli spazi pubblici che lei riterrà di scegliere e con le modalità di precauzione che riterrà di adottare. Facciamo in modo – conclude Lo Schiavo – che Vibo Valentia sia riconosciuta tra le prime città d’Italia che, in questi momenti tristi, fa iniziare la “fase 2”, non dalla riapertura delle fabbriche, ma dalle esigenze dei più deboli».

top