Parco delle Serre, Tassone: “Subito il commissario, inaccettabile lo stallo che causa disagi”

Il consigliere regionale invita la presidente della giunta regionale, Santelli, e l’assessore all’Ambiente De Caprio a nominare la guida dell’ente
Il consigliere regionale invita la presidente della giunta regionale, Santelli, e l’assessore all’Ambiente De Caprio a nominare la guida dell’ente
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria
Luigi Tassone
Luigi Tassone

La mancanza da oltre cinque mesi di un rappresentante legale al Parco delle Serre è motivo di disagi per un territorio che, invece, ha bisogno della piena operatività degli enti per far fronte alla situazione di crisi e riavviare il percorso di sviluppo”. E’ quanto afferma il consigliere regionale Luigi Tassone in ordine alla mancanza del commissario al Parco delle Serre. Tassone mette in evidenza i “nuovi problemi derivanti da ritardi nelle scelte politiche” e rileva che “ormai da diverso tempo gli ex percettori della mobilità in deroga non possono proseguire le attività a causa della mancanza del commissario o del presidente senza contare che altri progetti sono fermi e non si può procedere all’approvazione dei bilanci”.

Ad avviso di Tassone, “c’è bisogno di risposte immediate e non si può lasciar trascorrere altro tempo invano.Invito pertanto – conclude l’esponente del Pd – la presidente Santelli e l’assessore De Caprio ad andare oltre le discussioni politiche e ad individuare velocemente il commissario del Parco delle Serre evitando di perpetuare uno stato di abbandono e di disinteresse francamente inaccettabile”.

Informazione pubblicitaria