Capistrano: il bilancio del sindaco sui primi cento giorni

Marco Martino elenca le cose fatte in questi tre mesi e annuncia l’intenzione di ripetere l’appuntamento con i cittadini per ascoltare idee e proposte

Marco Martino elenca le cose fatte in questi tre mesi e annuncia l’intenzione di ripetere l’appuntamento con i cittadini per ascoltare idee e proposte

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

È già tempo di bilanci per l’amministrazione guidata dal sindaco più giovane della Calabria, Marco Martino. Nei giorni scorsi, in occasione dei primi 100 giorni di attività amministrativa, il gruppo di maggioranza ha inteso incontrare la cittadinanza, in un pubblico incontro, al fine di rendicontare su tutto ciò che è stato fatto nei primi tre mesi dall’insediamento, oltre ad informare in merito alla situazione economica ereditata dalla precedente amministrazione. 

Informazione pubblicitaria

Tra gli obiettivi colti nei primi 100 giorni si evidenziano il particolare: l’acquisizione di un finanziamento da 915.000 euro per rete idrica e dissesto idrogeologico; presentazione progetto a led da 150.000 euro; presentazione progetto fotovoltaici edifici comunali mancanti; pulizia cunette da monte a valle e sistemazione aree verdi; costituzione di un fascicolo aziendale per l’accesso ai Piar europei; riduzione costi carburante dei mezzi comunali da 1400 euro a 587 euro. 

Tra i debiti ereditati, balzano all’occhio 134.000 euro verso Equitalia e 238.000 euro verso Enel. Inoltre, ha affermato Martino, “risultano decine di fornitori non pagati”. 

“Da parte nostra – ha spiegato il primo cittadino – vi è l’intenzione di incontrare la cittadinanza, per appuntamenti come questo, ogni 100 giorni. Vogliamo che siano i cittadini a valorizzare il nostro mandato, attraverso le loro proposte verso le quali saremo sempre aperti. Per noi questo è un fatto di sensibilità democratica e un grande segno di civiltà e democrazia”.