Comune sciolti per mafia, fondi del Governo a Pizzo e Briatico

Il plauso del deputato vibonese del M5S Riccardo Tucci dopo la decisione dell’esecutivo Conte
Il plauso del deputato vibonese del M5S Riccardo Tucci dopo la decisione dell’esecutivo Conte
Informazione pubblicitaria
Una veduta di Pizzo
Il Municipio di Briatico

Lo stanziamento milionario che il Governo ha messo a disposizione dei Comuni in condizioni di dissesto finanziario, i cui organi elettivi sono sciolti per infiltrazioni mafiose, ai sensi dell’articolo 143 del Tuel, testimonia l’attenzione concreta dell’esecutivo Conte nei confronti delle periferie”.  Lo afferma in una nota il portavoce alla Camera dei deputati per il MoVimento 5 Stelle Riccardo Tucci, che continua: “In Calabria arriveranno oltre 3,5 milioni di euro per cinque Comuni così suddivisi: per la provincia di Crotone, Cirò Marina (1,15 milioni euro) e Crucoli (234 mila euro), per la provincia di Cosenza, Amantea (1,1 milioni di euro), per la provincia di Vibo Valentia i Comuni di Pizzo (727 mila euro) e Briatico (341 mila euro).

La buona notizia – spiega Tucci – giunge all’indomani dell’approvazione dell’emendamento, ribattezzato “Salva Vibo”, con cui si è deciso di tirare fuori dalle secche contabili la Provincia di Vibo Valentia. Quelli adottati dal Governo sono tutti provvedimenti che incidono fortemente sulla qualità della vita delle persone perché vanno a risanare i bilanci di enti locali il cui compito è erogare i servizi basilari al cittadino. A questo riguardo – conclude il parlamentare – annuncio fin da ora che nei prossimi mesi, unitamente al viceministro del Mef Laura Castelli e ai parlamentari del Movimento 5 Stelle, sarò in tour nei Comuni destinatari dei finanziamenti per degli incontri che faranno il punto su come utilizzare al meglio i suddetti fondi e mettere in ordine i conti”.