Comune di Tropea: Pietropaolo dalla minoranza alla delega alla pubblica istruzione

Il sindaco Giovanni Macrì conferisce l'incarico al consigliere comunale che era stato eletto nel 2018 fra le fila dell’opposizione
Il sindaco Giovanni Macrì conferisce l'incarico al consigliere comunale che era stato eletto nel 2018 fra le fila dell’opposizione
Informazione pubblicitaria
La sede del Comune di Tropea

Un consigliere comunale in meno per l’opposizione al Comune di Tropea. Si tratta di Massimo Pietropaolo, eletto in Consiglio il 22 ottobre 2018 nella lista “Rinascita per Tropea” che candidava a sindaco Peppino Romano e che ora ha accettato la proposta del sindaco Giovanni Macrì di occuparsi della pubblica istruzione per quanto attiene le competenze in materia attribuite ai Comuni. “Nutro grande stima per il prof. Massimo Cono Pietropaolo, persona onesta e preparata. Abbiamo superato – rende noto il sindaco Giovanni Macrì – da tempo delle incomprensioni che in passato ci avevano portato a fronteggiarci in modo molto aspro ed oggi ci confrontiamo serenamente, con onestà intellettuale e senza preconcetti ideologici, nello spirito di collaborazione che, nel superiore interesse della città, dovrebbe animare l’azione di ogni persona che ha deciso di dedicare parte del proprio tempo alla comunità in cui vive.
Proprio per questo motivo – avendo avuto modo di apprezzare la sensibilità e la professionalità del consigliere Pietropaolo, qualità che nel corso dell’ultimo Consiglio si sono tradotte in un importante documento/appello recepito dal presidente facente funzioni della Regione Calabria – ho ritenuto, di concerto con la mia squadra, di conferirgli l’importante delega all’istruzione senza pretendere in cambio nulla salvo il suo impegno vista la delicatezza del momento che viviamo”. Massimo Pietropaolo, dunque, preferisce passare di fatto in maggioranza ed occuparsi in prima persona della pubblica istruzione. Il tempo, e solo il tempo, dirà se tale scelta da parte di Massimo Pietropaolo è stata lungimirante o meno.

LEGGI ANCHE: Tropea: la giunta comunale aumenta le tariffe dell’imposta di soggiorno

Commissione antimafia, Nesci: «Vigilare su appetiti criminali a Tropea»