Politiche 2018 | Azione democratica per il Vibonese si schiera con il centrodestra

A chiarirlo in una nota è il presidente Enzo Comerci per il quale «di fonte ai tanti mali del territorio non si può stare alla finestra»

A chiarirlo in una nota è il presidente Enzo Comerci per il quale «di fonte ai tanti mali del territorio non si può stare alla finestra»

Informazione pubblicitaria
Enzo Comerci
Informazione pubblicitaria

«Il nostro movimento politico, statutariamente forgiato sull’impegno dei propri aderenti per la rinascita morale, civile ed economica del Vibonese, costatata, con amarezza, che la situazione, fortemente critica, non accenna ad invertire la rotta anzi, se si analizzano con serietà tutti i dati degli istituti più accreditati in materia, negli ultimi anni si è notevolmente aggravata. Il Governo nazionale, la Regione e la comatosa Provincia, con i loro rappresentati non hanno saputo o, peggio, non hanno voluto affrontare con serietà ed impegno, al di là delle parole, la questione Calabria e del Vibonese in particolare nonostante la richiesta d’aiuto invocata a gran voce da larghi strati della popolazione». 

Informazione pubblicitaria

A riferirlo in una nota è il presidente del Movimento politico Enzo Comerci, il quale, in vista dell’imminente appuntamento elettorale fa la sua dichiarazione di voto.

«Convinti come siamo che non si può stare alla finestra a guardare – spiega – abbiamo deciso di adoperarci e dare il nostro modesto contributo, nella campagna elettorale in atto, in direzione dei candidati vibonesi del Centrodestra che, effettivamente, hanno maggiore possibilità di essere eletti dei candidati degli altri schieramenti politici. Ma, la nostra, non è una delega in bianco. Tutt’altro. Vigileremo sul loro operato, saremo da stimolo con proposte e prese di posizioni in direzione dello sviluppo e della occupazione particolarmente per quella giovanile non esitando, neanche un momento, nel prendere posizioni, anche fortemente critiche, nel caso in cui si appalesasse scarso impegno in tal senso».