martedì,Settembre 28 2021

Comune Vibo, maggioranza attacca Tucci (M5S): «I 12 mln contro dissesto non sono merito suo»

Nota congiunta dei gruppi che sostengono il sindaco Maria Limardo contro il parlamentare grillino: «Quei fondi sono frutto di un lavoro sinergico ma non risolvono i problemi dell'ente»

Comune Vibo, maggioranza attacca Tucci (M5S): «I 12 mln contro dissesto non sono merito suo»
Il Comune di Vibo Valentia

«Con non poco stupore apprendiamo che l’onorevole Riccardo Tucci riporta a sé tutti i meriti della buona riuscita dell’emendamento attraverso cui il Comune di Vibo Valentia è beneficiario di 12 milioni di euro nelle due annualità». Lo dichiarano in una nota i consiglieri di maggioranza di Forza Italia, Città Futura, Per Vibo con Vibo, Forza Porto S. Venere, Rinasci Vibo e Fratelli d’Italia

«Sa benissimo il lesto onorevole – attaccano – che invece tale risultato è frutto di un’azione congiunta dei diversi livelli istituzionali interessati. Ricordiamo l’articolo della nostra sindaca quando denunciò che gli aiuti non potevano arrivare solo a Reggio Calabria? Infatti, l’input su tale emendamento è partito direttamente dal Comune di Vibo Valentia per poi, man mano, coinvolgere i rappresentanti territoriali del nostro distretto e dunque anche del senatore Giuseppe Mangialavori per come racconta la stampa del tempo (essendo l’emendamento passato prima dal senato e poi dalla camera)».

«Bisogna inoltre dare atto che il testo stesso dell’emendamento è stato studiato sia dal nostro segretario generale Domenico Libero Scuglia, sia dal nostro assessore al bilancio Mariateresa Nardo. Fitta inoltre è stata in questi mesi l’interlocuzione con Anci di cui ricordiamo il nostro sindaco Maria Limardo è vice presidente Nazionale grazie a un vero e proprio pellegrinaggio, con Ifel e con il dipartimento finanza locale del ministero dell’Interno, in particolare con il direttore centrale Colaianni già commissario del comune di Vibo Valentia e dunque profondo conoscitore della problematica».

«Appare dunque evidente che solo grazie a questo lavoro certosino e silenzioso si è potuto oggi giungere a questo che, sicuramente è un importante risultato, ma che comunque non risolve i problemi di bilancio dell’Ente comune».

«Ci saremmo dunque aspettati dall’onorevole Tucci, quel tocco in più che avrebbe potuto consentire all’Ente di uscire definitivamente dalle sabbie mobili in cui si trova, magari come quanto fatto da altri partiti per Reggio Calabria. Ma tant’è…».

 Goffo inoltre il tentativo dei consiglieri 5S – concludono i consiglieri comunali di maggioranza – di mettere il cappello su un’operazione sinergica. A loro chiediamo di non arrivare sempre dopo e di evitare di prendere meriti che non hanno. Inizino a dare un vero contributo alla città non sui giornali o sui social bensì nelle sedi e nei modi deputati».

Articoli correlati

top