lunedì,Settembre 20 2021

Provincia di Vibo, il Consiglio approva il Bilancio di previsione

Soddisfatto il presidente Salvatore Solano che ha preso parte ai lavori in videoconferenza: «Le coraggiose scelte politiche attuate si sono rivelate vincenti»

Provincia di Vibo, il Consiglio approva il Bilancio di previsione
Il Consiglio provinciale per l'approvazione del Bilancio di previsione

Il Consiglio della Provincia di Vibo Valentia ha approvato, all’unanimità, il Bilancio di previsione finanziario 2020-2022. Il documento contabile è di fatto conforme all’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato approvata, nello scorso mese di dicembre, dal Consiglio provinciale, e successivamente analizzata e, quindi, approvata con apposito decreto, dal ministero dell’Interno.

«Abbiamo raggiunto un risultato straordinario, frutto del lavoro di squadra che siamo riusciti a mettere in campo in questi due anni e mezzo di amministrazione – ha affermato, soddisfatto, il presidente, Salvatore Solano -. La Provincia di Vibo si dota finalmente, dopo oltre 7 anni, di un bilancio di previsione finanziario. Tale strumento amministrativo consentirà al nostro Ente di uscire dalle sabbie mobili e non potrà che generare, nei prossimi mesi, ricadute positive su tutto il territorio vibonese. Naturalmente non ci culleremo sugli allori ma continueremo a perseguire il virtuoso percorso amministrativo intrapreso, guardando avanti. Consci però del fatto – ha chiosato Solano – che le coraggiose scelte politiche attuate si sono rivelate vincenti».

Nel corso dell’assise provinciale – che si è avvalsa dell’assistenza tecnico-giuridica del segretario generale, Mario Ientile -, a relazionare sul documento contabile di previsione è stata la dottoressa Caterina Gambino, responsabile della macrostruttura “Affari Finanziari”. «Il Bilancio di previsione finanziario 2020-2022 ricalca l’ipotesi di bilancio che il Ministero dell’Interno ha approvato, a metà gennaio, in quanto l’ha ritenuta idonea ad assicurare l’equilibrio finanziario ed economico dell’Ente.  Tale decisione ci riempie di soddisfazione. Dal punto di vista finanziario, però, deve costituire un punto di ripartenza, in quanto nei prossimi anni dovremo ridurre del 20 per cento la spesa corrente e continuare con una gestione equilibrata dell’Ente, al fine di consolidarne la stabilità economica».

Il Consiglio provinciale – al quale il presidente Solano e il consigliere Gregorio Profiti hanno partecipato in video conferenza – ha visto, poi, intervenire il vicepresidente Domenico Anello. «Lavorando con costanza e dedizione siamo finalmente riusciti a ridurre le spese e a ridare dignità istituzionale a un Ente importante qual è la Provincia. Diversi sono stati i finanziamenti ai quali siamo riusciti ad attingere per raggiungere tale risultato. Ora, però, si tratta di dare concretezza operativa a tali atti – ha dichiarato Anello – al fine di migliorare la sicurezza stradale e rendere più sicure le nostre scuole».

Sulla stessa lunghezza d’onda di Domenico Anello gli interventi dei consiglieri Antonella Grillo e Daniele Vasinton che «hanno, inoltre, evidenziato il gioco di squadra attuato dal presidente Solano nel processo di risanamento dell’Ente. Un proficuo lavoro in team – hanno messo in luce Grillo e Vasinton – che ha reso partecipi e ha coinvolto tutte le componenti istituzionali e amministrative». Concetti, quest’ultimi, ribaditi in termini propositivi nel corso dell’assise anche dai consiglieri, Antonio Carchedi, Maria Condello, Antonio Raffaele Corigliano, Carmine Mangiardi, Francesco Artusa e Giuseppe Dato che, nel dichiarare il loro voto a favore dell’approvazione del Bilancio di previsione, hanno sottolineato al riguardo «l’apporto significativo dato da tutti i componenti del Consiglio provinciale».  

Propedeutici all’assise provinciale sono stati i lavori della commissione Bilancio, presieduta dalla consigliera Antonella Grillo, e nei giorni scorsi della, commissione Viabilità, presieduta dal consigliere Antonio Carchedi. Entrambe le commissioni – di concerto con il presidente Solano e il segretario Ientile – hanno delineato «un cambio di passo di carattere organizzativo e operativo da attuare nell’immediato, ai fini del miglioramento dei servizi ai cittadini, soprattutto in quelle che sono le competenze cardine della Provincia, ovvero la viabilità stradale e l’edilizia scolastica». Contributi importanti in questo senso sono stati dati anche dai consiglieri Mangiardi, Corigliano e Artusa che hanno avanzato delle proposte articolate che verranno approfondite nel corso delle prossime Commissioni consiliari.

top