lunedì,Maggio 10 2021

Al via nuovi scambi commerciali e culturali sull’asse Cuba-Calabria

Nel corso di un incontro all’ambasciata del Paese caraibico a Roma, poste le basi per alcune iniziative che potrebbero portare vantaggi anche alle imprese calabresi

Al via nuovi scambi commerciali e culturali sull’asse Cuba-Calabria

Nuovi scenari si aprono nei rapporti commerciali tra due realtà molto distanti e differenti tra loro: Cuba e la Calabria. Nei giorni scorsi, infatti, nella sede dell’ambasciata cubana di via Licinia a Roma, Mauricio Martinez Duque (primo segretario per gli Affari politici dell’ambasciatrice Alba Beatriz Soto Pimentel) ha incontrato Nicola Galloro, ex consigliere al Comune di Roma, nato a San Nicola da Crissa nel Vibonese, e l’imprenditore di origini cosentine Giampiero Mele. Un meeting promosso dal giornalista Nicola Pirone, già collaboratore di alcuni media cubani.

In un clima di amicizia, le due parti hanno discusso delle potenzialità dei due territori, ponendo le basi per interessanti scambi di natura commerciale ma anche e soprattutto culturale. Un caso “anomalo”, poiché non sono coinvolti organi istituzionali calabresi, ma che, al contempo, potrebbe rivelarsi un’occasione molto ghiotta per l’export regionale nell’isola caraibica, dove i prodotti italiani, specie quelli del settore agroalimentare, risultano molto apprezzati.

Export in aumento per i prodotti tipici calabresi

Canale che rappresenta solo l’apripista di un rapporto che prevede, come detto, soprattutto la promozione di scambi culturali, eventi ed idee, che hanno come fine quello di costruire occasioni di crescita in una fase in cui Cuba si apre a nuove potenzialità sul piano dei rapporti internazionali.

Segno di un cambiamento ormai inarrestabile entro il quale si colloca anche il primo volo diretto tra Roma e L’Avana targato Alitalia, al via dal prossimo 29 novembre.

Agroalimentare, da Cipro e Indonesia opportunità per le aziende vibonesi

top