lunedì,Settembre 20 2021

Nuovo Vax day in Calabria dall’1 al 4 maggio: ecco chi si potrà vaccinare

Ventuno i punti vaccinali aperti dalle 9 alle 22, tra cui Vibo Valentia, Ricadi e Serra San Bruno. A over 80 e soggetti fragili sarà somministrato il siero di Pfizer, a tutti gli altri l'Astrazeneca

Nuovo Vax day in Calabria dall’1 al 4 maggio: ecco chi si potrà vaccinare

Nuovo Vax day in Calabria previsto dall’1 al 4 maggio. La decisione è stata comunicata ai responsabili di tutte le Asp delle province calabresi durante una riunione svoltasi alla presenza del commissario Guido Longo, del dirigente generale della Protezione civile regionale, Fortunato Varone, di Caterina De Filippo dell’Unità di crisi regionale.

Ben 21 i punti vaccinali dislocati su tutto il territorio che apriranno, dalle ore 09 alle ore 22, agli over 60, soggetti fragili, insegnanti di ogni ordine e grado e caregiver. Agli over 80 ed ai soggetti fragili sarà somministrato il vaccino Pfizer mentre, a tutti gli altri, l’Astrazeneca, salvo incompatibilità risultanti in fase di anamnesi. La procedura di prenotazione per i caregiver sarà attivata nelle prossime ore e, comunque, entro l’1 maggio. Per prenotarsi, si può chiamare o mandare un sms al numero verde 800.00.99.66 o sulla piattaforma www.prenotazioni.vaccinicovid.gov.it

I centri coinvolti

  • Provincia di Cosenza: Castrovillari, Corigliano-Rossano, Poala, Rende, Cosenza
  • Provincia di Crotone: Cirò Marina, Crotone, Mesoraca
  • Provincia di Catanzaro: Soveria Mannelli, Lamezia Terme, Catanzaro, Soverato
  • Provincia di Vibo: Vibo Valentia, Ricadi, Serra San Bruno
  • Provincia di Reggio Calabria: Siderno, Taurianova, Reggio Calabria

«Sono quattro – si legge in una nota della Protezione civile regionale – come le foglie di un quadrifoglio, le giornate promosse dalla Regione Calabria, dal Commissario ad acta per la sanità, Protezione Civile, Difesa e Croce rossa. Il quadrifoglio è stato scelto come simbolo dell’iniziativa perché ad ogni foglia è associato un significato preciso: fiducia (di ritornare presto alla normalità), fede (nel ritenere che l’unica via per uscire dalla pandemia sia la vaccinazione), amore (vaccinarsi è un atto d’amore verso se stessi e gli altri) e fortuna (affinché questa circostanza possa attirare solo cose belle ed energie positive). Si inizierà il 1° maggio per terminare il 4. Data finale scelta non a caso ma proposta, come messaggio di speranza per tutti i calabresi, durante l’ultima seduta del Consiglio regionale, essendo il giorno in cui si festeggia San Francesco di Paola nell’omonimo comune, protettore della Calabria».

Articoli correlati

top