domenica,Giugno 20 2021

Covid, nel Vibonese 260 i casi attivi: ecco i positivi comune per comune

Secondo i dati dell'Asp sono 245 le persone in isolamento domiciliare e 15 quelle ricoverate. Migliora la situazione a Gerocarne, la cui frazione Ariola è l'unica zona rossa del territorio provinciale

Covid, nel Vibonese 260 i casi attivi: ecco i positivi comune per comune

Sembra allentarsi la morsa del Covid sulla provincia di Vibo Valentia. È di 260 il numero dei casi attualmente positivi su tutto territorio. Lo riporta l’Asp sul proprio sito: i dati sono stati aggiornati ieri sera e i contagi sono ripartiti comune per comune. Quindici le persone che sono ricoverate in ospedale, tutti gli altri – ossia 245 soggetti – si trovano in isolamento domiciliare.

È Vibo Valentia il centro con il maggior numero di postivi: 53 (di cui 49 in isolamento domiciliare e 3 ricoverati). Seguono Gerocarne, dove sono 35 i contagiati che si trovano a casa più 1 in ospedale, e Serra San Bruno, con 31 positivi in casa e uno ricoverato.

Altri due i comuni che sfiorano la soglia dei trenta casi attivi: a Mileto ve ne sono 29 (per tre è stato necessario il ricovero), mentre Sant’Onofrio ne conta 26 (due sono in ospedale). A Stefanaconi, poi, vi sono 10 persone positive, di cui tre ricoverate. In tutti gli altri comuni la quota dei casi attivi non supera le dieci unità e diversi sono i territori “Covid free”, in cui cioè, nella tabella Asp, è pari a zero il numero dei soggetti positivi.

Migliora la situazione a Gerocarne

Al momento, l’unica zona rossa nel Vibonese è quella della frazione Ariola di Gerocarne. «Contagio circoscritto, sia ad Ariola che a Sant’Angelo che ci stava pure facendo preoccupare. Non ci sono altri casi, anzi registriamo qualche guarigione il ché fa scendere il numero dei positivi a 36», ha detto il sindaco Vitaliano Papillo, plaudendo al comportamento responsabile dei suoi concittadini. Lunedì 31 vi sarà un drive-in con tamponi molecolari per i ragazzi di seconda e terza media, dopo i casi di contagio che hanno riguardato alcuni alunni.

Articoli correlati

top