Diabete, medico vibonese in prima linea negli studi sulla variabilità glicemica

Il dottor Giuseppe Crispino, in servizio nell’Asp di Vibo, è stato tra gli specialisti presenti al 78esimo Congresso americano di diabetologia di Orlando, in Florida 

Il dottor Giuseppe Crispino, in servizio nell’Asp di Vibo, è stato tra gli specialisti presenti al 78esimo Congresso americano di diabetologia di Orlando, in Florida 

Informazione pubblicitaria
Il dottor Giuseppe Crispino
Informazione pubblicitaria

Si è svolto dal 22 al 26 giugno 2018 ad Orlando in Florida, il 78° Congresso americano di diabetologia. L’importante evento internazionale ha rappresentato l’occasione per presentare i risultati degli studi che alcuni diabetologi italiani, tra cui il dottor Giuseppe Crispino che opera nell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, hanno effettuato su pazienti con diabete di tipo 1. Il gruppo di diabetologi italiani ha sperimentato un sistema integrato di alta tecnologia con un particolare algoritmo che è in grado di contenere la variabilità glicemica giornaliera entro un range prestabilito, teso a prevenire l’ipoglicemia e l’iperglicemia con un semplice piccolo contributo da parte del paziente diabetico e che consente di rendere questo sistema vicinissimo all’obiettivo finale (pancreas artificiale). L’importante studio, sperimentato su 29 pazienti, potrebbe consentire di perfezionare e superare i sistemi integrati (pompa+sensore) che lasciano molta responsabilità al paziente nella gestione delle molteplici variabili che influenzano il compenso glico-metabolico, con gli inevitabili errori che da ciò ne possono conseguire. «Tale sperimentazione, accettata e pubblicata dalla Commissione del settantottesimo Congresso Americano di diabetologia, rappresenta un ulteriore riconoscimento all’impegno professionale e all’intensa e qualificata attività dei diabetologi italiani tra cui il nostro dottor Giuseppe Crispino» ha dichiarato il direttore sanitario aziendale Michelangelo Miceli

Informazione pubblicitaria