domenica,Luglio 25 2021

Tropea, vaccini anti-Covid in occasione della gara di vela Rotta dei ciclopi

Una postazione dedicata alle somministrazioni verrà allestita dalla direzione generale dell’Asp di Vibo nel porto della perla del Tirreno

Tropea, vaccini anti-Covid in occasione della gara di vela Rotta dei ciclopi
Il porto di Tropea

Sabato 19 e domenica 20 giugno dalle ore 17,00 al porto di Tropea, sarà allestito un gazebo per la somministrazione dei vaccini anti covid ai cittadini che rientrano tra le categorie dei soggetti vaccinabili o che devono essere sottoposti alla seconda vaccinazione di richiamo.

Sport e salute

L’iniziativa è stata promossa dalla Direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia in concomitanza con la regata nazionale di vela, Rotta dei ciclopi, La prestigiosa regata, organizzata dal Circolo velico Santa Venere e in partenza dal porto di  Tropea venerdì 18 giugno con rientro previsto dopo la rotta che porta alle isole eolie, sarà l’occasione per proporre agli sportivi e agli appassionati di vela, lo stretto connubio tra sport e salute, in questo particolare momento di emergenza sanitaria. L’Amministrazione del porto di Tropea ha aderito con entusiasmo all’iniziativa, rendendo disponibili gli spazi per il posizionamento del punto vaccinale.

Non sarà necessaria la prenotazione

Lo staff dell’azienda sanitaria, che vede la presenza della dottoressa Maria Bernardi in qualità di medico vaccinatore, sarà disponibile per la somministrazione dei vaccini. Non sarà necessario effettuare alcuna prenotazione, ma solo portare con sé la tessera sanitaria. «Una sfida, questa contro il Covid, che abbiamo la necessità di vincere al più presto per il bene di tutti. Ecco perché è fondamentale procedere a vele spiegate con la somministrazione dei vaccini, nella convinzione che solo così si potrà tornare presto alla normalità» ha dichiarato il commissario straordinario Maria Bernardi. «E quale migliore occasione di un evento sportivo come la regata può ribadire la voglia di sconfiggere il covid che c’è in ognuno di noi», ha concluso il massimo responsabile della sanità vibonese.

Articoli correlati

top