Carenza di personale in Ortopedia Vibo, Mangialavori: «L’Asp eviti la chiusura»

Appello del parlamentare affinché l’azienda si attivi per scongiurare la serrata del reparto e per sopperire alla mancanza di medici anestesisti

Appello del parlamentare affinché l’azienda si attivi per scongiurare la serrata del reparto e per sopperire alla mancanza di medici anestesisti

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

«I vertici dell’Asp di Vibo Valentia facciano tutto il possibile per scongiurare la chiusura del reparto di Ortopedia dell’ospedale del capoluogo, in modo da evitare il ripetersi della grave situazione di crisi che, in queste ore, sta interessando il territorio soveratese». È l’appello che il senatore Giuseppe Mangialavori rivolge alla direzione generale dell’Azienda sanitaria provinciale. «Come sapranno senz’altro i vertici dell’Asp – continua il parlamentare di Forza Italia -, il reparto di Ortopedia dell’ospedale vive un momento di grave emergenza, a causa delle cronica carenza di personale e delle contestuali dimissioni di alcuni medici, la cui presenza era fondamentale per garantire la continuità del servizio. Di fatto, oggi l’unità operativa dispone di un organico ridotto all’osso e impossibilitato a garantire tutti i turni del reparto, se non al costo di violare le regole sull’orario di lavoro e, dunque, anche le norme per la sicurezza dei pazienti. Altra nota dolente – aggiunge Mangialavori – è quella che riguarda la forte carenza di medici anestesisti, il cui esiguo numero rende necessari i rinvii degli interventi chirurgici già programmati o d’urgenza. Nelle ultime ore, i pazienti dello Jazzolino hanno protestato pubblicamente per chiedere un ritorno alla normalità; una richiesta a cui mi associo senza esitazioni. Sono inaccettabili casi come quello avvenuto poco tempo fa, quando una donna di 95 anni è stata costretta a raggiungere l’ospedale di Reggio perché quello di Vibo non era in grado di assisterla. Il mio personale auspicio e quello di tutti i cittadini – conclude Mangialavori – è che la direzione generale dell’Asp e tutto il management abbiano già individuato le soluzioni utili a evitare la chiusura del reparto e a sopperire alla mancanza di medici anestesisti. Un eventuale blocco dell’attività dell’unità di Ortopedia metterebbe seriamente a rischio il diritto alla salute dei cittadini». 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEOrtopedia carente di anestesisti a Vibo, pazienti sfiancati dai tempi d’attesa

Ospedale Vibo, si rompe il femore ma mancano anestesisti per operarla