Anziana soccorsa a Nicotera dopo un’ora, la denuncia del Psi

Gian Maria Lebrino, segretario provinciale del Partito socialista italiano chiede le dimissioni del direttore generale dell’Asp di Vibo Angela Caligiuri

Gian Maria Lebrino, segretario provinciale del Partito socialista italiano chiede le dimissioni del direttore generale dell’Asp di Vibo Angela Caligiuri

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Dal segretario provinciale del Partito socialista italiano, Gian Maria Lebrino, riceviamo e pubblichiamo: “L’episodio di oggi – la caduta accidentale di un’anziana signora – l’ultimo di una lunga striscia, certifica l’importanza di avere una postazione di 118 in loco che serva il territorio. Stamane l’ambulanza per soccorrere una signora ha raggiunto Nicotera dopo circa un’ora. Ciò non è ammissibile, non sono tempi che salavano vite umane. A causa delle condizioni pessime della viabilità vibonese, raggiungere Nicotera è un’impresa. Per questo da tempo, da molto tempo, io e il mio partito chiediamo, senza avere ascolto, l’istituzione di una postazione permanente del 118. Tutti i cittadini, compresi gli abitanti del comprensorio nicoterese hanno il diritto di essere assistiti dignitosamente. Sulla pelle della gente non sono concessi sconti a nessuna parte politica e a nessun burocrate. Abbiamo più volte invocato l’intervento del management sanitario provinciale, ma questi a quanto sembra risulta essere sordo e quindi ora non rimane che chiedere le dimissioni della dottoressa Caligiuri per evidente incapacità gestionale. Nel 2018 non si può rischiare la vita per l’assenza di un mezzo di soccorso, tali condizioni da medioevo sanitario non sono più digeribili”.

Informazione pubblicitaria