sabato,Settembre 18 2021

Covid, anche nel Vibonese boom di vaccinazioni dopo l’annuncio sul Green pass

Ieri sono stati 5.661 i calabresi che si sono presentati all'appuntamento vaccinale. Nella giornata precedente le prenotazioni per prima dose ammontavano a 3.050

Covid, anche nel Vibonese boom di vaccinazioni dopo l’annuncio sul Green pass

di Luana Costa
È effetto green pass anche in Calabria. Dopo il provvedimento varato dal Governo che rende obbligatorio il certificato verde per poter accedere ad locali pubblici ed eventi sono aumentate anche in regione le cifre delle vaccinazioni che fino a qualche giorno fa languivano in una campagna d’immunizzazione di massa che pareva aver tirato il freno a mano. [Continua in basso]

I numeri 

Sono nella giornata di ieri, ad esempio, si è assistito ad un incremento delle prenotazioni per prime dosi del 50% rispetto al giorno precedente. In dettaglio, giovedì in tutta la Calabria in 3.050 avevano programmato l’appuntamento vaccinale; ieri – venerdì – si è registrato invece un balzo in avanti di quasi il 50%: le prenotazioni per effettuare la prima dose si sono attestate a 4.500 ma nei fatti la giornata si è chiusa con 5.661 calabresi che hanno deciso di immunizzarsi, portando la percentuale all’80%.

Le fasce d’età

In totale, sono state 22.797 le somministrazioni in complessivo tra prima e seconda dose. L’incremento si è verificato soprattutto nelle fasce d’età comprese tra i 12 e i 69, quelle in cui mancano, appunto, ancora molti vaccinati all’appello. Lo stesso effetto si è verificato in tutta Italia. Dopo l’annuncio del premier sull’obbligo di Green pass e le parole sulla necessità di vaccinarsi e contro i richiami a non farlo, boom di prenotazioni nelle Regioni: dal Lazio al Piemonte, dal Veneto alla Lombardia. Un aumento tra il 15 e il 200%, dice il commissario Figliuolo. Anche se 4,8 milioni di italiani sopra 50 anni non si sono ancora vaccinati. [Continua in basso]

Il decreto

Nel frattempo è stato pubblicato in Gazzetta il nuovo decreto. In bilico il certificato obbligatorio per i professori, rischio Dad a settembre per la scuola. Fico chiede un’istruttoria sull’accesso alla Camera solo col vaccino. In rivolta i gestori delle discoteche contro la conferma della chiusura dei locali. No vax in piazza, oggi manifestazioni da Aosta a Ragusa.

Articoli correlati

top