Sanità, autisti 118 ancora sul piede di guerra: «Atteggiamento dell’Asp incomprensibile»

Nel mirino degli operatori il mancato scorrimento della graduatoria da parte dell'Azienda malgrado una sentenza del Tar

Nel mirino degli operatori il mancato scorrimento della graduatoria da parte dell'Azienda malgrado una sentenza del Tar

Asp di Vibo a corto di autisti per le ambulanze
Informazione pubblicitaria

Tornano ad attaccare le scelte «sbagliate» dell’Azienda sanitaria di Vibo Valentia, gli autisti del 118 presenti nella graduatoria aziendale di Crotone che ora, anche alla luce dei nuovi «disservizi che si stanno verificando nel territorio vibonese», sono pronti a dare battaglia. Si tratta di un gruppo di autisti già inseriti nella graduatoria dell’Asp di Crotone e che hanno interesse ad essere assunti a Vibo. La locale Asp, infatti, nelle scorse settimane aveva bandito un concorso per assumere nuovi autisti data la carenza persistente; concorso al quale – tramite ricorso al Tar – si erano opposti coloro che sono già risultati idonei. Secondo i ricorrenti, patrocinati dall’avvocato Giuseppe Pitaro del Foro di Catanzaro, l’Asp aveva l’obbligo di scorrere le graduatorie delle altre Asp della regione prima di procedere ad un nuovo eventuale concorso. Ed infatti il Tar ha dato loro ragione. Ma l’Asp guidata da Angela Caligiuri non avrebbe dato seguito alle loro richieste.

Informazione pubblicitaria

«Tutti – afferma oggi Francesco Spadafora, che si fa portavoce dei colleghi – si aspettavano una scelta oculata, facile, veloce che avrebbe fatto risparmiare soldi e tempo all’Azienda sanitaria, cioè attingere dalla graduatoria degli autisti 118 di Crotone, ma così non accade e dopo l’ennesima diffida inviata ai vertici aziendali da parte dell’avvocato Pitaro e dopo la lettera di denuncia inviata addirittura dagli autisti stessi del 118 di Vibo, ecco verificarsi l’inevitabile, cioè che non ci sono autisti del 118 e le ambulanze restano ferme nei parchi auto. A fare da tappabuchi a Serra San Bruno, Vibo e Soriano ora sono le automediche prive di autisti. A Vibo risulta essere operativa una sola ambulanza e questo i cittadini devono saperlo». Per i prossimi giorni è stata programmata una manifestazione di protesta degli autisti idonei a Germaneto, che chiedono, insieme al sindacato Ugl Cosenza e all’avvocato Pitaro, un incontro con il generale Cotticelli, commissario alla Sanità, e conseguentemente al procuratore Gratteri, al quale denunceranno «anche con materiale cartaceo importante, tutte le vicende delle Asp resistenti alla graduatoria, cioè Vibo, Cosenza e Reggio Calabria».

LEGGI ANCHE: Sanità: autisti del 118 di Vibo scrivono a Cotticelli: «Manca personale» 

Concorso per autisti del 118 a Vibo, il Tar annulla le procedure

Autisti 118 idonei a concorso regionale ma l’Asp di Vibo avvia nuova selezione