Dislessia, in corso a Vibo la settimana degli screening gratuiti

A promuoverla il centro Sos dislessia. Lo scopo, favorire l’individuazione dei segnali precursori dei disturbi dell’apprendimento

A promuoverla il centro Sos dislessia. Lo scopo, favorire l’individuazione dei segnali precursori dei disturbi dell’apprendimento

Informazione pubblicitaria
Carmen Monteleone e Luca Grandi
Informazione pubblicitaria

Da ieri, lunedì 25 febbraio, e fino a sabato 2 marzo il centro Sos dislessia di Vibo Valentia aderisce all’iniziativa nazionale per gli screening gratuiti su linguaggio, lettura, scrittura e calcolo. «Lungo il processo di apprendimento alcuni bambini mostrano delle fatiche rispetto ad altri» spiega a tal proposito la psicologa e psicoterapeuta Carmen Monteleone, responsabile di Sos dislessia Vibo Valentia. «Tali fatiche – aggiunge – possono rappresentare delle difficoltà transitorie o i segnali precursori di un disturbo dell’apprendimento. In entrambi i casi, è ampiamente confermata dalla letteratura scientifica l’importanza di un’identificazione precoce e dell’avvio di attività di potenziamento». Sos dislessia propone una campagna di screening gratuita proprio per favorire azioni di rilevazione delle difficoltà di apprendimento “senza aspettare” e poter avviare interventi di recupero. Lo screening, che coinvolge in via sperimentale anche una scuola vibonese, è effettuato tramite “InTempo”, il nuovo servizio online ideato da Giacomo Stella, supervisore scientifico di Sos dislessia, e dalla cooperativa sociale Anastasis. «“InTempo” mette a disposizione sia le prove di osservazione sia attività di potenziamento differenziate, da realizzare con alunni la cui prestazione risulti in “richiesta di attenzione”. Qualità dei servizi, rigore scientifico e strumenti all’avanguardia – si aggiunge – guidano i centri di Sos dislessia, trovando riscontro operativo a Vibo con il lavoro della dottoressa Monteleone». Coordinatore nazionale del progetto Sos dislessia-InTempo è il direttore della rete Sos Dislessia Valentina Campanella. Il ruolo di Referente tecnico è affidato a Luca Grandi, coordinatore di “InTempo” e membro del comitato tecnico-scientifico di Sos dislessia.

Informazione pubblicitaria