domenica,Novembre 28 2021

Sanità calabrese, individuati i due nuovi sub commissari: ecco chi sono

Il presidente Occhiuto si era dato un tempo limite entro cui formare la nuova struttura commissariale che dovrà risanare i conti e riorganizzare il sistema sanitario nella regione

Sanità calabrese, individuati i due nuovi sub commissari: ecco chi sono
Da sinistra Ernesto Esposito e Maurizio Bortoletti

di Luana Costa

La quadratura del cerchio sulla formazione della nuova struttura commissariale è stata trovata. A poco più di dieci giorni dalla nomina di Roberto Occhiuto a commissario ad acta per il piano di rientro dai disavanzi sanitari si chiude il cerchio con l’individuazione dei sub commissari che dovranno affiancarlo nella difficile opera di risanamento dei conti e di riorganizzazione del sistema sanitario. [Continua in basso]

I due sub commissari

E proprio il governatore si era dato un tempo limite entro cui formare la nuova struttura commissariale: entro dieci giorni ma ad oggi si ha già l’adesione dei due profili scelti. Si tratta, in particolare, di Maurizio Bortoletti, colonnello dei carabinieri e ai più noto per aver risanato i conti della Asl di Salerno. Il secondo profilo è Ernesto Esposito, direttore del dipartimento Politiche delle Persone alla Regione Basilicata ed ex direttore generale dell’azienda sanitaria locale Napoli 1. 

Chi sono Bortoletti ed Esposito

Il primo ha 65 anni e una lunga esperienza al servizio dell’Arma dei carabinieri. Attualmente svolge servizio nella Legione Carabinieri della Lombardia. Nel 2011 è stato nominato commissario straordinario all’Asl di Salerno che negli ultimi tre esercizi finanziari aveva perso, in modo corrente, 500 euro al minuto (oltre 700mila euro al giorno, circa 20 milioni di euro al mese, quindi 250 milioni di euro all’anno, poco più di 830 milioni di euro nei 39 mesi precedenti), con un debito iscritto a bilancio consuntivo 2010 di 1,54 miliardi di euro. Il secondo, napoletano di 59 anni con una laurea in medicina e una lunga esperienza da manager svolta nelle Asl campane. Entrambi hanno accettato l’incarico offerto dal governatore. Si attende solo la nomina da parte del Consiglio dei ministri.

top