Tropea, il Comitato pro ospedale: «Preoccupati per la carenza di personale al laboratorio analisi»

Dal sodalizio nuovo allarme sulla mancanza di operatori, ed i ringraziamenti agli ex vertici della Sanità, da Scura alla Caligiuri

Dal sodalizio nuovo allarme sulla mancanza di operatori, ed i ringraziamenti agli ex vertici della Sanità, da Scura alla Caligiuri

L'ospedale di Tropea
Informazione pubblicitaria

Soddisfazione per alcuni risultati raggiunti, preoccupazione per le tante carenze che ancora interessano la sanità vibonese. Sono i sentimenti espressi dal Comitato civico pro ospedale di Tropea, che intende salutare gli ex vertici della Sanità regionale, Massimo Scura, e vibonese, Angela Caligiuri. «Pur nella naturale differenza di ruoli e di vedute – scrivono in una nota i componenti del comitato – abbiamo riscontrato nell’agire di questi dirigenti, sempre la massima attenzione al nostro territorio ed al nostro nosocomio; ci è stato sempre assicurato un confronto franco che, nel massimo rispetto istituzionale, è riuscito a sortire da un lato alcuni risultati e dall’altro quello che speriamo possa confermarsi come una metodologia da seguire: la continua concertazione istituzionale per il perseguimento del bene comune». Dunque, ringraziamento per Scura e Caligiuri ed auguri al neo dg dell’Asp Elisabetta Tripodi, subentrata alla Caligiuri con l’entrata in vigore del decreto governativo sulla Calabria. Con la Tripodi il comitato auspica di «proseguire nel percorso di dialogo fin qui svolto. In particolare – concludono – desideriamo sottolineare con soddisfazione la soluzione del problema relativo alla carenza di  personale del reparto di Ortopedia di Vibo Valentia e con viva preoccupazione la situazione relativa alla carenza di personale che sta interessando il laboratorio analisi del presidio ospedaliero di Tropea, componente fondamentale per il funzionamento globale della struttura».

Informazione pubblicitaria