Carenza di personale, da lunedì massimo 50 prelievi nei laboratori analisi di Vibo – Video

La combinazione di ferie, malattie e pensionamenti riduce all’osso il numero degli addetti e l’Azienda sanitaria si trova costretta ad operare drastici tagli. Con conseguenze pesanti per l’utenza

La combinazione di ferie, malattie e pensionamenti riduce all’osso il numero degli addetti e l’Azienda sanitaria si trova costretta ad operare drastici tagli. Con conseguenze pesanti per l’utenza

Informazione pubblicitaria
Il Centro prelievi dell'Asp a Vibo
Informazione pubblicitaria

All’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia la cronica carenza di personale colpisce adesso i laboratori di analisi. Da lunedì si potranno fare fino a un massimo di 50 prelievi giornalieri, con innegabili disagi e aggravi di costi nel caso in cui i cittadini, rivolgendosi alle strutture private, dovessero chiedere prestazioni che non sono coperte dal budget regionale assegnato. Per questo i cittadini si preparano al peggio, dovuto ad un tetto drastico che gli addetti che operano nella struttura di viale della Pace, che sorge alle spalle dell’ospedale, collegano ai pensionamenti, al piano ferie e ai permessi per malattia. Per capire quanto sia un fulmine al ciel sereno e quanto no, questa disposizione del primario Carmine Scafuro, non serve andare in ospedale: il responsabile non c’è e informazioni non ne dà nessuno. Basta aspettare lunedì per vedere gli effetti del taglio, ma intanto i cittadini sanno che è un copione che si ripete: c’è chi rinuncerà al servizio, con innegabili effetti sulle condizioni di salute, e chi si rivolgerà ai privati sperando di non incappare in altri tetti.

Informazione pubblicitaria