L’ufficio ticket resta chiuso ma nessuno lo comunica, lunghe code e malumori a Tropea

Gli utenti colti di sorpresa dalla mancata apertura dello sportello si sono visti costretti ad andare via senza poter effettuare analisi ed esami 

Gli utenti colti di sorpresa dalla mancata apertura dello sportello si sono visti costretti ad andare via senza poter effettuare analisi ed esami 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ennesima segnalazione di disservizi in ambito sanitario nel Vibonese. Questa volta i disagi riguardano l’utenza dell’ospedale di Tropea dove l’ufficio ticket, che avrebbe dovuto aprire alle ore 7.30, questa mattina è rimasto chiuso nonostante in attesa di fronte ad esso si trovassero numerose persone che hanno accolto con comprensibile disappunto la notizia. Il tutto si è chiarito solo dopo oltre mezz’ora di vana attesa quando qualcuno degli astanti è andato a chiedere notizie agli operatori del nosocomio ricevendo l’informazione che l’ufficio non sarebbe stato aperto, ma che comunque sarebbe stato possibile effettuare analisi ed esami regolarizzando in seguito il ticket. Peccato, racconta un utente sdegnato, che anche davanti ai laboratori analisi «si sia venuta a creare una fila considerevole composta da quanti avevano già pagato il ticket nei giorni scorsi e da coloro che avrebbero dovuto farlo in seguito». «Se sabato l’operatore dell’ufficio ticket manca – sostiene un altro utente -, non si sa nemmeno se avvisa o no, in quanto la direzione dell’ospedale è chiusa, quindi non arriva la comunicazione e nessuno si premura a comunicarlo agli utenti che si mettono puntualmente in fila nella speranza di poter usufruire del servizio».

Informazione pubblicitaria