giovedì,Ottobre 6 2022

Vaccini anti Covid nel Vibonese: i numeri su prime, seconde e terze dosi effettuate

I dati della Protezione civile regionale pongono ancora la provincia di Vibo Valentia prima in Calabria per percentuale di persone vaccinate. Più di novemila non hanno ricevuto alcuna somministrazione

Vaccini anti Covid nel Vibonese: i numeri su prime, seconde e terze dosi effettuate

Prosegue a grandi passi la campagna vaccinale nel Vibonese. Vuoi per la paura davanti all’esponenziale aumento dei contagi, vuoi perché è arrivato il momento di fare la terza dose o di vaccinare i più piccoli, vuoi per le nuove regole imposte dal Governo che prevedono una serie di restrizioni per i no vax, nelle ultime settimane gli hub vaccinali si sono nuovamente riempiti. Non sono mancate le file e le lunghe attese, e in alcuni casi anche assembramenti e disordini che hanno generato malcontento tra gli utenti. La “corsa” ai vaccini ha però generato i suoi frutti e ad oggi su una popolazione vaccinabile di 146.223 persone, solo in 9.653 non hanno ricevuto alcuna dose. Mentre sono 57.454 coloro i quali hanno già tutte e tre le dosi. È quanto emerge dall’ultimo report della Protezione civile regionale. Dati che, così come già accaduto in passato, pongono Vibo Valentia al primo posto tra le province calabresi per percentuale di persone vaccinate contro il Covid. [Continua in basso]

Prime e seconde dosi

Il 93% della popolazione vibonese al di sopra dei 5 anni, infatti, ha ricevuto la prima dose del vaccino anti Covid: il valore più alto fra le cinque province calabresi, con ben undici punti in più rispetto a quella che è la media regionale (l’82%). Segue Crotone con l’87%, Catanzaro con l’83%, Cosenza con l’82% e ultima Reggio Calabria con il 77%.

Per quanto riguarda la seconda dose, anche qua Vibo primeggia con l’85%, a fronte di una media regionale del 78% (di cui un 3% vaccinato con il monodose Janssen). Da tener conto che il dato comprende anche la fascia 5-11 anni, per la quale la campagna di immunizzazione è partita nella seconda metà di dicembre (a Vibo il 18): verosimilmente, dunque, per la stragrande maggioranza non è ancora passato il lasso di tempo necessario per vedersi somministrare la seconda dose. [Continua in basso]

Terza dose

Discorso che vale anche per quanto riguarda il dato relativo alle terze dosi. Nel Vibonese ha ricevuto il booster il 39% della popolazione vaccinabile – percentuale pari a quella di Catanzaro, mentre nelle altre province è inferiore e la media regionale si attesta al 35%.
Male però le fasce d’età più anziane: se per quanto riguarda prime e seconde dosi ci si attesta su valori in linea con il dato nazionale, lo stesso non si può dire circa le terze dosi. In questo caso, il Vibonese e in generale tutta la Calabria sembrano aver tirato il freno: a Vibo ha ricevuto la dose booster il 61% degli over 80, contro il 75% di media italiana, e il 62% dei 70-79enni (in Italia il 68%). Le percentuali relative alle fasce d’età inferiori tornano invece in linea con la media italiana.
Di seguito la tabella con tutti i dati relativi alla Calabria, distinti per province e per fascia d’età.

Articoli correlati

top