lunedì,Aprile 22 2024

Pnrr, l’Asp di Vibo approva il Piano di interventi: ecco i comuni dove sorgeranno le strutture sanitarie

L’Azienda licenzia il documento per la realizzazione di nuovi centri (Case della comunità, Centrali operative territoriali e Ospedali di comunità) previsti nella ripartizione programmatica del Piano nazionale di ripresa e resilienza

Pnrr, l’Asp di Vibo approva il Piano di interventi: ecco i comuni dove sorgeranno le strutture sanitarie
La sede dell'Asp e, nel riquadro, il commissario Giuliano

Approvato in questi ultimi giorni da parte dell’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia il Piano degli interventi per la realizzazione di strutture sanitarie nella provincia vibonese, previste nella ripartizione programmatica del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il disco verde è arrivato tramite apposita delibera firmata dal commissario straordinario della sede di via Dante Alighieri, Giuseppe Giuliano, il quale ha contestualmente confermato «l’inderogabile impegno dell’Azienda sanitaria provinciale di provvedere tempestivamente, e comunque entro il termine perentorio del 28 febbraio 2022, alla predisposizione, sottoscrizione e trasmissione, per il tramite della piattaforma predisposta da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), delle schede di intervento delle Case della comunità, delle Centrali operative territoriali e degli Ospedali di comunità».

E di dare immediata comunicazione  – si legge nella delibera del commissario straordinario – «dell’intervenuto adempimento, assistito da tutta la documentazione probatoria della sua puntualità e correttezza, al commissario ad acta, al dirigente generale, al dirigente generale del Dipartimento regionale tutela della salute e servizi sociali e socio-sanitari e al dirigente del settore “Edilizia sanitaria ed investimenti tecnologici – Reti di prossimità e strutture intermedie in attuazione del Pnrr». Quindi, trasmettere al commissario ad acta e al dirigente generale del Dipartimento regionale Tutela della Salute e Servizi Sociali e Socio-Sanitari il presente provvedimento per la relativa attuazione, nonché per la notifica ai soggetti interessati». [Continua in basso]

Ecco dove saranno ubicate le nuove strutture sanitarie

Il centro di formazione aziendale dell'Asp a Pizzo
L’ospedale di Pizzo

Per quanto riguarda la provincia di Vibo Valentia, sono state istituite complessivamente cinque Case della Comunità, un Ospedale di comunità e una Centrale operativa territoriale, così come previsto nella ripartizione programmatica del Piano nazionale di ripresa e resilienza. In particolare, dunque, nella sua proposta di Piano predisposta del referente sanitario Antonio Talesa, che attesta – sulla base della interlocuzione tecnica intrattenuta dalla governance con i sindaci di riferimento territoriale – «la corretta  individuazione del “Piano degli interventi” previsti nel territorio provinciale», l’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia ha stabilito di ubicare le previste cinque Case della comunità nei comuni di Mileto (struttura interessata dall’intervento l’attuale Poliambulatorio di via Aldo Moro), di Nicotera (Struttura sanitaria di via Filippella), di Soriano Calabro (Casa della salute di via Amendola), di Serra San Bruno (Ospedale civile di via Alfonso Scrivo) e di Filadelfia (Poliambulatorio di piazza Serra). E ancora: nel documento che sarà inviato alla Regione Calabria, sempre i vertici dell’Azienda sanitaria hanno previsto di realizzare l’Ospedale di comunità nel territorio comunale di Soriano Calabro (l’intervento dovrebbe essere fatto all’interno della Casa della salute di via Amendola). Infine, la Centrale operativa territoriale dovrebbe essere messa in piedi nel territorio comunale di Pizzo (l’intervento dovrebbe essere realizzato nei locali dell’attuale ospedale civile di via Nazionale).

I fattori che hanno inciso sulla distribuzione delle nuove strutture

La struttura sanitaria di Soriano

«Nella distribuzione delle Case della comunità – si legge nella delibera – hanno inciso fattori emergenziali, nel senso di assicurare certezza assistenziale in favore di territori e comunità sprovvisti di presidi ospedalieri, gli unici a garantire in un siffatto territorio l’offerta pubblica di salute, peraltro non di livello esaltante, tanto da aver causato in passato penosi incidenti operatori e fattori legati alla presenza di strutture di proprietà aziendale di superfici idonee ad accogliere le Case di comunità. Il tutto tenuto anche conto dell’avviata costruzione dell’ospedale di Vibo Valentia che offrirà alla provincia una qualità e una quantità prestazioni sanitarie all’altezza della domanda». Relativamente, invece, alle Strutture di comunità «si è tenuto conto – è scritto nel documento – anche della marginalizzazione dei centri semi montani assicurando loro una presenza di una assistenza fissa h24, con la resa del servizio notturno della continuità assistenziale ben efficientata». Quanto alla Centrale operativa territoriale, si è ritenuto «posizionarla nell’importante centro urbano di Pizzo Calabro, che nel corso di tutto l’anno, con accentuazione nel periodo festivo, assume una forte attrazione centripeta».

Scelti immobili di proprietà dell’Asp

Nella sua attività di scelta dei territori del Vibonese dove poter realizzare le suddette strutture sanitarie, previste nella ripartizione programmatica del Piano nazionale di ripresa e resilienza, l’Azienda sanitaria provinciale, «tenuto conto  – è scritto sempre nel testo della delibera firmata da Giuseppe Giuliano – della improrogabile esigenza di analizzare tempestivamente il proprio territorio e individuare i siti dove allocare le strutture e le iniziative riconosciute come ricadenti nella corrispondente provincia, preferibilmente da realizzare in immobili di proprietà ovvero di disponibilità pubblica», ha provveduto «a rinvenire, uditi i sindaci di riferimento, le ubicazioni corrispondenti alle strutture e iniziative assegnate con sub-riparto regionale determinato sulla disponibilità acquista dalla Regione Calabria a seguito del riparto nazionale delle risorse del Pnrr».

Articoli correlati

top