L’odissea degli Oss a Vibo, a tre anni dal concorso manca la graduatoria – Video

Una delegazione di Operatori socio-sanitari ha incontrato i vertici dell’Asp per capire le ragioni del ritardo. Rassicurazioni dal direttore generale Elisabetta Tripodi 

Una delegazione di Operatori socio-sanitari ha incontrato i vertici dell’Asp per capire le ragioni del ritardo. Rassicurazioni dal direttore generale Elisabetta Tripodi 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un concorso bandito 3 anni fa, 900 partecipanti e 282 selezionati: ma mancano ancora le graduatorie definitive per i 5 posti da coprire a Vibo Valentia. Nell’estate terribile della sanità calabrese, tra carenze d’organico e servizi che chiudono, nell’Asp di Vibo Valentia l’amara condizione degli operatori socio-sanitari sembra doppiamente beffarda: per chi aspetta un impiego e per i cittadini che tra le corsie ospedaliere non trovano quest’indispensabile attività di supporto. Una delegazione di Oss dell’Asp vibonese ha incontrato i vertici dell’azienda, per capire il motivo del ritardo che si sta accumulando anche dopo che è trapelata la notizia relativa alla predisposizione di una graduatoria provvisoria che, a questo punto, la commissione esaminatrice dovrebbe rendere ufficiale. L’incontro è avvenuto nelle stesse ore in cui, in un clima ben augurale, 9 dei 32 infermieri di recenti assunti dall’Asp hanno firmato il contratto che dopo tanta precarietà li lega a tempo indeterminato con l’azienda. Anche gli operatori socio sanitari sperano in uno scorrimento immediato, visto che nelle altre Asp si era partiti con concorsi per pochi assunti. Alla fine del faccia a faccia, il direttore generale dell’Asp vibonese, Elisabetta Tripodi, ha confermato che la graduatoria è stata definitivamente approvata dalla commissione e che la sua pubblicazione dovrebbe essere questione di giorni.

Informazione pubblicitaria